Home Cronaca ‘Ndrangheta, arrestati sindaco e consigliere comunale...

‘Ndrangheta, arrestati sindaco e consigliere comunale di Rosarno

C’è anche il sindaco di Rosarno, Giuseppe Idà, tra gli arrestati dell’operazione dei carabinieri “Faust” scattata alle prime luci dell’alba di questa mattina.

L’operazione ha coinvolto la cosca Pisano di Rosarno che, secondo gli inquirenti coordinati dal procuratore di Reggio Calabria Giovanni Bombardieri e dall’aggiunto Gaetano Paci, avrebbe sostenuto Idà – poi eletto sindaco – alle elezioni del 2016. Il primo cittadino si trova agli arresti domiciliari con l’accusa di voto di scambio politico-mafioso. Ai domiciliari anche un consigliere comunale, Domenico Scriva, eletto con la lista civica “Cambiamo Rosarno”. In cambio, secondo la Procura, i due esponenti politici avrebbero promesso incarichi nell’organigramma comunale a uomini di fiducia della consorteria criminale.

L’ odierna operazione “Faust” ha consentito di acclarare la radicata e attuale operatività della cosca Pisano, conosciuti come “i diavoli di Rosarno”, nonché – in un contesto che rivela cointeressenze di sodalizi operanti nel Mandamento Tirrenico – l’attuale pervasività dell’articolazione territoriale di ‘ndrangheta denominata società di Polistena, capeggiata storicamente da esponenti della famiglia “Longo“, ed anche della locale di ‘ndrangheta di Anoia.