Home Sport Calcio Juventus - Crotone, Ronaldo condanna i...

Juventus – Crotone, Ronaldo condanna i calabresi

  • Juventus – Crotone 3 – 0

Partita bloccata allo “Stadium” di Torino con il Crotone che sfiora il vantaggio in apertura di match, alle occasioni di Messias e Ounas risponde Ramsey – fermato dalla traversa – prima del doppio vantaggio siglato dalla doppietta aerea di Cristiano Ronaldo. Nel secondo tempo tante occasioni da entrambe le parti, ma è la Juve a trovare nuovamente la via del gol con McKennie che chiude il match sul risultato di 3 – 0.

Buon avvio del Crotone

I calabresi comincino bene in avvio di gara con il fantasista Messias che prova ad inventare per Reca, non molto reattivo sull’errore di Danilo; il difensore bianconero scivola lasciando spazio per il tiro, Reca prova la conclusione al volo, ma l’impatto con il pallone è tutt’altro che efficace e la palla si spegne sul fondo. La Juventus non riesce a trovare spazi e le verticalizzazioni sono ben controllate dalla retroguardia dei pitagorici. La buona disposizione in campo premia i calabresi che mantengono ordine e tranquillità in mezzo al terreno di gioco.

Reazione Juve

La formazione di casa prova ad accelerare e aumentare l’intensità della manovra di gioco con la velocità delle corsie laterali. La migliore occasione dei bianconeri parte proprio da un’accelerazione di Chiesa che affonda in velocità spaccando in due la difesa dei calabresi prima di servire una palla spigolosa in mezzo sulla quale arriva Ronaldo che non riesce a centrare la porta. Momento difficile dei pitagorici che alla mezz’ora soffrono la pressione e la forza dei padroni di casa che costruiscono tanto senza riuscire a trovare, però, l’affondo giusto per portarsi in vantaggio.Torna a farsi pericolosa la formazione di casa ancora con Chiesa che pennella al centro per Ramsey, fermato dalla traversa.

Doppio vantaggio bianconero

Primo tempo tempo che si sblocca al 38’ di gioco grazie all’inserimento millimetrico di Ronaldo; il portoghese scappa alla marcatura dei rossoblù e trasforma in gol il traversone di Alex Sandro, solo un rapido controllo al VAR prima della convalida ufficiale del vantaggio bianconero. Scappa via la Juve in chiusura di primo tempo, è ancora Ronaldo a trovare la giusta deviazione aerea per il doppio vantaggio dei padroni di casa. Prima dell’intervallo il sette bianconero ha la possibilità di chiudere il match, ma questa volta la deviazione si spegne sul fondo.

Secondo tempo

Grande intensità anche nella seconda parte di gara con il Crotone che non cede psicologicamente al doppio vantaggio continuando a spingere per provare a riaprire la partita concedendo, inevitabilmente, grandi spazi alla ripartenza dei padroni di casa che, però, non riescono a concretizzare. Squadre molto lunghe nella seconda frazione di gara con entrambe le squadre che danno spettacolo. Il Crotone prova a riaprirla con Messias, mentre la Juve ha la possibilità di congelare i tre punti con Ronaldo, prima, e Alex Sandro, poi. A poco più di venti dalla fine è McKennie (che sembra aver preso un buon feeling con il gol) a spingere in rete la palla del 3 – 0.

Poche occasioni nel finale di gara, la Juve si rende ancora pericolosa in ripartenza ma il risultato di 3 – 0 regge fino al triplice fischio finale. Il Crotone perde ma dimostra tanto, soprattutto nella prima parte di gara. Segnale importante, questo, in vista dello scontro diretto con il Cagliari nel prossimo turno di campionato.


Juventus: Buffon; Danilo, Demiral, De Ligt, Alex Sandro; McKennie, Bentancur, Ramsey, Chiesa; Kulusevski, Ronaldo

Panchina: Szczesny; Pinsoglio; Frabotta; Dragusin; Di Pardo; Peeters; Fagioli; Bernardeschi; Morata

Allenatore: Andrea Pirlo

Crotone: Cordaz; Magallan, Golemic, Luperto; Pereira, Molina, Messias, Vulic, Reca; Ounas, Di Carmine

Panchina: Festa; Crespi; Rispoli; Marrone; D’Aprile; Zanellato; Cigarini; Petriccione; Henrique; Riviere; Dragus; Simy

Allenatore: Giovanni Stroppa

Arbitro: Sig. Valerio Marini di Roma 1

Assistenti: Sig. Pasquale De Meo di Foggia e Sig. Francesco Fiore di Barletta

IV Uomo: Sig. Rosario Abisso di Palermo

Marcatori: Ronaldo (JUV); Ronaldo (JUV);

Sostituzioni: Marrone per Luperto (CRO); Rispoli per Reca (CRO); Fagioli per Bentancur (JUV); Zanellato per Molina (CRO); Simy per Ounas (CRO); Morata per Kulusevski (JUV); Bernardeschi per Ramsey (JUV); Riviere per Di Carmine (CRO); Frabotta per Alex Sandro (JUV); Di Pardo per Chiesa (JUV)

Ammoniti: Ramsey (JUV); Danilo (JUV); Marrone (CRO); Frabotta (JUV)

Espulsi: ///

Recupero: 4’ p.t. ; 3’ s.t.