Mar 13 Apr 2021
Advertising
Home Sport Calcio Crotone - Cagliari, due minuti fatali...

Crotone – Cagliari, due minuti fatali per i calabresi

Crotone – Cagliari

Primo tempo divertente ma che rimane bloccato sul risultato di 0 – 0. Parte meglio il Crotone che si rende pericoloso in avvio di gara; il Cagliari subisce e resiste alle incursioni dei rossoblù. La formazioni di Semplici riesce a trovare la misura giusta nel finale dei primi 45’ di gioco. Cambia tutto nell’arco di due minuti del secondo tempo. Due come i gol che consentono al Cagliari di uscire vittoriosi dallo “Scida” di Crotone. Pavoletti apre le marcature e Joao Pedro chiude i conti dagli undici metri. Ci prova il Crotone con Ounas, ma il palo nega la gioia all’attaccante rossoblù.

Cagliari sorpreso

Manovra perfetta del Crotone in ripartenza. Il vantaggio concesso dal direttore di gara a centrocampo dà il via al break dei padroni di casa con Ounas che calamita nella sua orbita i centrali del Cagliari trovando lo spazio giusto per Rispoli che controlla e serve al centro una palla insidiosa su cui Di Carmine non arriva puntuale, sprecando la palla del vantaggio. Ci prova anche Messias che mette in mostra tutta la sua velocità per superare la retroguardia degli ospiti, ma nel momento della conclusione carica troppo sparando alle stelle. Buon avvio dei pitagorici che spaventano in più occasioni nei primi cinque minuti.

Avvio rallentato per il Cagliari che soffre la partenza in quarta dei calabresi; tanti spazi e poca lucidità palla al piede per i sardi che impiegano qualche minuto di troppo per entrare in partita.

L’uomo in più del Crotone

La velocità di Ounas continua a mettere in difficoltà la prima linea del Cagliari che gioca ad una velocità nettamente inferiore rispetto all’attaccante dei calabresi. È ancora il franco-algerino che spacca in due il Cagliari in mezzo al campo creando superiorità numerica, Di Carmine segue e taglia bene sulla corsia destra per chiudere la manovra con un traversone basso, troppo corto per Messias ma Duncan, nell’anticipo, rischia di infilare Cragno, bravo a rimanere lucido e a limitare i danni.

I Sardi manovrano senza mordere

Prova ad aumentare l’intensità di gioco la squadra di Semplici che manovra bene in mezzo al campo senza, però, essere incisiva negli ultimi sedici metri. Nell’ultimo quarto d’ora di primo tempo il Cagliari riesce ad organizzarsi meglio trovando le giuste misure per affrontare i pitagorici bravi a costruire, ma meno a finalizzare con il risultato che rimane inchiodato sullo 0 – 0 fino al rientro negli spogliatoi.

Pavoletti sblocca il match, Joao Pedro raddoppia

Momento difficile per i pitagorici che dominano per un ora di gioco senza trovare la rete del vantaggio; gol trovato, invece, dal Cagliari alla prima occasione utile con Pavoletti che svetta splendidamente in area anticipando tutti e infilando Cordaz. Passano pochi secondi e gli ospiti premono sull’acceleratore, sulla respinta di Cordaz il più reattivo è ancora Pavoletti che sposta la palla quel tanto che basta da procurarsi il calcio di rigore; dal dischetto Joao Pedro non sbaglia e sigla lo 0 – 2.

Crotone in grande difficoltà dopo il fulmineo raddoppio del Cagliari che acquista più fiducia e trova tanti spazi per poter affondare nella retroguardia dei calabresi. Periodo nero per il Crotone, che non riesce a raccogliere punti per quanto esprima un gioco di grande qualità, penalizzato anche dalla poca fortuna. Sembra girare tutto male per i calabresi che non riescono a trovare la via del gol; sfortunatissimo Ounas  sulla conclusione che avrebbe potuto riaprire la partita, il palo gli nega la gioia del gol.

Cagliari in dieci nell’ultimo quarto d’ora

Ingenuità di Lykogiannis, a 15’ dalla fine, che rimedia il secondo giallo per una trattenuta ai danni di Ounas che prova a scattare a ridosso della propria area di rigore. Il difensore dei sardi valuta male la posizione in campo e trattiene il franco-algerino maturando un’espulsione ingenua e sanguinosa. Gli ospiti soffrono nel finale di gara, rischiando anche di subire il gol sulla punizione di Pedro Pereira respinta dall’eccezionale intervento di Cragno, ma resistono alla scorribanda dei calabresi che provano a riprendere la partita senza trovare l’imbucata giusta. Il Cagliari sfrutta le occasioni create, a differenza del Crotone, vincendo la sfida salvezza in vista della delicatissima sfida contro il Bologna.


Crotone: Cordaz; Luperto, Golemic, Magallan; Pereira, Vulic, Molina, Rispoli; Ounas, Messias; Di Carmine

Panchina: Festa; Crespi; Marrone; D’Aprile; Cuomo; Reca; Henrique; Petriccione; Rojas; Zanellato; Riviere; Simy

Allenatore: Giovanni Stroppa

Cagliari: Cragno; Ceppitelli, Godin, Rugani; Duncan, Nantes, Marin, Lykogiannis; Naingolan; Pavoletti, Joao Pedro

Panchina: Vicario; Aresti; Calabresi; Klavan; Tripaldelli; Walukiewicz; Zappa; Deiola; Pereira; Asamoah; Cerri; Simeone

Allenatore: Leonardo Semplici

Arbitro: Sig. Michaele Fabbri di Ravenna

Assistenti: Sig. Alberto Tegoni di Milano  e Sig. Valentino Fiorito di Salerno

IV Uomo: Sig. Ivano Pezzuto di Lecce

Marcatori: Pavoletti (CAG); Joao Pedro (rig. CAG);

Sostituzioni: Zanellato per Vulic (CRO); Henrique per Molina (CRO); Reca per Rispoli (CRO); Simy per Di Carmine (CRO); Simeone per Pavoletti (CAG); Deiola per Duncan (CAG); Asamoah per Joao Pedro (CAG);

Ammoniti: Ceppitelli (CAG); Lykogiannis (CAG); Di Carmine (CRO); Rugani (CAG); Magallan (CRO);

Espulsi: Lykogiannis (CAG)

Recupero: 4’ p.t. ; 3’ s.t.