Mar 13 Apr 2021
Advertising
Home Sport Calcio Cosenza - Ascoli, i rossoblù vincono...

Cosenza – Ascoli, i rossoblù vincono in rimonta

Cosenza – Ascoli

Primo tempo catastrofico per i calabresi, la formazione di Occhiuzzi prova a spingere nei primi minuti, ma, poi, un problema muscolare costringe sia Gerbo che Petrucci (entrambi ex della gara) ad abbandonare il campo nella prima mezz’ora di gioco. È l’Ascoli ad aprire le marcature con Quaranta che sfrutta alla perfezione l’assist di Sabiri per siglare il Vantaggio dei marchigiani. Nel finale di primo tempo arriva la risposta del Cosenza con Tremolada, dagli undici metri, che riporta il match in equilibrio. Secondo tempo che si apre con il super gol di Kone che regala il vantaggio ai padroni di casa. Tanto Ascoli nel finale di gara, ma è il Cosenza ad aggiudicarsi i tre punti grazie anche all’ottimo salvataggio di Legittimo nei minuti di recupero.

Primo quarto d’ora rossoblù, poi il vantaggio degli ospiti

Atteggiamento spregiudicato – nei primi minuti – quello proposto da entrambe le squadre, subito protagoniste di azioni pericolose. Ci prova prima l’Ascoli con il destro secco del pericolosissimo Sabiri che si spegne sul fondo, poi il Cosenza prova ad alzare l’intensità con una doppia chance senza fortuna. Nella parte centrale del primo tempo, l’intensità di gioco si spegne progressivamente con il Cosenza che prova qualche timido tentativo per affondare, mentre l’Ascoli rinuncia ad attaccare abbassando il proprio baricentro e costruendo in ripartenza. Proprio su un ribaltamento di fronte, l’Ascoli riesce ad ottenere una punizione preziosissima dalla quale scaturisce il vantaggio degli ospiti, sul punto di battuta il solito Sabiri pennella per Quaranta che deve solo spingere la palla in porta. Ennesima disattenzione difensiva – fatale – per i calabresi.

Cosenza sfortunato, ma ostinato

Il Cosenza paga lo scotto del doppio infortunio, ma non fa attendere la risposta che arriva immediatamente con transizioni manovrate e pericolose. Crecco e Cosrsi provano a pescare in area i due attaccanti rossoblù, Gliozzi prova a riaprire il match, ma il gol viene annullato per un fallo precedente di Trotta ai danni di Brosco. Continua a spingere la formazione di casa in chiusura di primo tempo per riuscire ad acciuffare il pari. Arriva, a pochi secondi dal recupero, l’occasione migliore per i Lupi, sul cross di Corsi, Brosco ostruisce l’inserimento di Gliozzi che finisce a terra, nessun dubbio per Valeri che indica il dischetto. Dagli undici metri Tremolada non sbaglia e regala il pari al Cosenza poco prima di rientrare negli spogliatoi.

Rimonta Cosenza

Comincia con il piglio giusto la formazione di casa nel secondo tempo che prova a spingere subito in cerca del vantaggio. Gliozzi ed Ingrosso ci provano con una deviazione aerea, senza trovare fortuna. Cambia, dopo dieci minuti dalla ripresa, il risultato con i calabresi che completano la rimonta grazie all’invenzione dal limite di Kone che prende la mira e imbuca Leali per il vantaggio.

Ci prova l’Ascoli

Ultimo quarto d’ora di grande intensità per l’Ascoli, costretto ad inseguire dopo aver trovato il vantaggio iniziale nel primo tempo. Cosenza che rimane basso nella propria metà campo per proteggere il risultato, maturato in rimonta con i gol di Tremolada e Kone. Gli ospiti assaporano il pari con D’Orazio che sigla il 2-2, annullato, però, dall’arbitro che ha visto uscire la palla dal rettangolo di gioco al momento del cross. Ancora tanto Ascoli nel finale di gara, riversato tutto in avanti, che prova a racimolare le ultime forze rimaste. Legittimo salva nei minuti di recupero una potenziale occasione gol dei bianconeri, salvando il risultato e i tre punti conquistati dai rossoblù in rimonta.


Cosenza: Falcone; Legittimo, Idda, Ingrosso; Gerbo, Sciaudone, Petrucci, Crecco; Tremolada; Trotta, Gliozzi

Panchina: Saracco; Bahlouli; Tiritiello; Sacko; Bouah; Schiavi; Antzoulas; Schiavi; Vera; Kone; Carretta; Sueva

Allenatore: Roberto Occhiuzzi

Ascoli: Leali; Pucino, Brosco, Quaranta, Kragl; Buchel, Saric, Eramo; Bajic; Bidaoui, Sabiri

Panchina: Sarr; D’Orazio; Corvo; Cangiano; Parigini; Mosti; Pinna; Avlonitis; Cacciatore; Caligara; Danzi; Simeri

Allenatore: Andrea Sottil

Arbitro: Sig. Paolo Valeri di Roma 2

Assistenti: Sig. Michele Lombardi di Brescia e Sig. Fabrizio Lombardo di Cinisello Balsamo

IV Uomo: Sig. Matteo Marchetti di Ostia Lido

Marcatori: Quaranta (ASC); Tremolada (COS); Kone (COS)

Sostituzioni: Corsi per Gerbo (COS); Kone per Petrucci (COS); D’Orazio per Kragl (ASC); Parigini per Buchel (ASC); Caligara per Eramo (ASC); Cangiano per Sabiri (ASC); Simeri per Bajic (ASC); Bahlouli per Tremolada (COS);

Ammoniti: Kragl (ASC); Brosco (ASC); Ingrosso (COS); Saric (ASC);

Espulsi:

Recupero: 3’ p.t. ; 5’ s.t.