Gio 13 Mag 2021
Advertising
Home Sport Calcio Spezia - Crotone, beffa per i...

Spezia – Crotone, beffa per i pitagorici nel finale

Spezia – Crotone 3-2

Primo tempo tutto a tinte rossoblù, il Crotone soffre poco e crea tanto. Nonostante le grandi occasioni degli ospiti, la partita rimane in equilibrio fino a cinque minuti dall’intervallo, quando Djidji inventa il colpo vincente per siglare il vantaggio dei pitagorici. Nel secondo tempo lo Spezia ritrova continuità di gioco, riuscendo a trovare il pari con Verde pochi minuti prima di abbandonare il campo per lasciare spazio ad Agudelo. Aumenta l’intensità nel finale di gara con il Crotone che riesce a riportarsi in vantaggio, a dieci dalla fine, con Simy. nei minuti di recupero, però, il Crotone cede alla pressione dello spezia che riesce a ribaltare il risultato nel giro di due minuti. Maggiore ristabilisce la parità ed Erlic sigla il gol vittoria per lo Spezia.

Un buon Crotone in avvio di gara

Partita aperta e combattuta nella prima frazione di gioco tra Spezia e Crotone. La linea difensiva alta dei padroni di casa costringe i calabresi a rimanere bassi, ma quando si creano gli spazi giusti, il Crotone riesce a spaventare. L’occasione migliore arriva al 12’ di gioco con Benali che si inserisce bene tra le line trovando una conclusione insidiosa per Provedel, bravo a respingere la conclusione con i piedi. È ancora la formazione ospite, qualche minuto più tardi, a rendersi pericolosa con un contropiede sprecato, però, dai ragazzi di Cosmi.

Spezia imbrigliato

Tanta confusione, in fase di costruzione, per lo Spezia che non riesce a ripartire con tranquillità, sprecando tanti palloni, regalando ottime che c’è agli ospiti che continuano a rendersi pericolosi grazie alla velocità di Benali e Ounas, imprendibili per la difesa bianconera nella prima mezz’ora di partita. Funziona meglio l’approccio dei pitagorici sia in fase offensiva, che difensiva rispetto ai padroni di casa macchinosi nelle manovre e protagonista di tanti errori in fase d’impostazione; ancora nessuna palla giocabile, infatti, per il reparto avanzato bianconero.

Crotone in vantaggio in chiusura di primo tempo

Si sblocca il risultato, a cinque dalla fine del primo tempo, con uno splendido pallonetto di Djidji spalle alla porta che non lascia scampo a Provedel. Vantaggio meritato per i ragazzi di Stroppa che non hanno mai sofferto nei primi 45’ contro uno Spezia sofferente e succube del gioco calabrese.

Ci prova lo Spezia nella ripresa

Atteggiamento completamente diverso, quello della formazione di Italiano, nella seconda frazione di gara. I bianconeri provano a spingere per rimettere in equilibrio il risultato, mentre il Crotone – conservativo e forte del vantaggio maturato nelle ultime battute del primo tempo – sembra aver rinunciato al gioco. Scelta, questa, che risulta pericolosa per i calabresi; troppi spazi lasciati e poca incisività in avanti che potrebbero indirizzare la partita diversamente.

Verde ristabilisce la parità

Lo Spezia continua ad approfittare del momento positivo e, a poco più dell’ora di gioco, Verde trova l’affondo giusto per ristabilire la parità tra le due formazioni con una bordata imprendibile per Cordaz che prova a metterci i guanti, senza evitare il pari bianconero. Il Crotone subisce il colpo e prova a ritrovare gli ottimi ritmi visti durante il primo tempo per provare a raccogliere tre punti fondamentali in chiave salvezza.

Simy riporta in vantaggio i pitagorici

I padroni di casa continuano a spingere in avanti per completare la rimonta, ma è il Crotone a sfruttare un errore di copertura della difesa bianconera per portarsi nuovamente in vantaggio con il solito Simy, in ombra per gran parte della partita ma sempre presente quando chiamato in causa, trovando il gol alla prima occasione utile. Continua il momento ospiti o dell’attaccante rossoblù che firma la dodicesima rete del 2021, una in meno rispetto a Cristiano Ronaldo (in testa alla classifica dei miglior marcatori da gennaio ad oggi).

Spezia all’ultimo respiro

Partita tutt’altro che finita. Lo Spezia si trova a dover inseguire di nuovo i calabresi, ma la formazione di Italiano riesce a rinascere dalle ceneri ribaltando il risultato nel finale di gara. Maggiore ristabilisce la parità e, due minuti più tardi, Erlic completa la rimonta regalando la vittoria ai padroni di casa.

 


Spezia: Provedel; Ferrer, Ismajli, Rrlic, Mzrchizza; Pobega, Ricci, Maggiore; Verde, Nzola, Gyasi

Panchina: Zortea; Vignali; Bastoni; Chabot; Terzi; Agoumè; Sena; Acampora; Farias; Galabinov; Piccoli; Agudelo

Allenatore: Vincenzo Italiano

Crotone: Cordaz; Djidji, Golemic, Luperto; Molina, Messias, Petriccione, Benali, Reca; Ounas, Simy

Panchina: Crespi; Festa; Magallan; Rispoli; Marrone; Cuomo; Rojas; Vulic; Zanellato; Henrique; Di Carmine; Riviere

Allenatore: Serse Cosmi

Arbitro: Sig. Simone Sozza di Seregno

Assistenti: Sig. Domenico Palermo di Bari e Sig. Filippo Bercigli di Firenze

IV Uomo: Sig. Marco Piccinini di Forlì

Marcatori: Djidji (CRO); Verde (SPE); Simy (CRO); Maggiore (SPE); Erlic (SPE);

Sostituzioni: Magallan per Benali (CRO); Farias per Gyasi (SPE); Sena per Ricci (SPE); Zanellato per Molina (CRO); Agudelo pe Verde (SPE); Vignali per Ferrer (SPE); Di Carmine per Ounas (CRO); Galabinov per Pobega (SPE);

Ammoniti: Reca (CRO); Ismajli (SPE);

Espulsi:

Recupero: 3’ p.t. ; 5’ s.t.