Gio 17 Giu 2021
Advertising
Home Costume & Società Da mercoledì 12 maggio riapre la...

Da mercoledì 12 maggio riapre la casa dei Bronzi di Riace

Mercoledì prossimo, dopo il ritorno della Calabria in zona gialla, torneranno ad essere pienamente fruibili dai visitatori i quattro livelli dell’esposizione permanente del Museo Archeologico Nazionale di Reggio Calabria.

Al momento l’apertura settimanale è prevista dal lunedì al venerdì, dalle 9 alle 20. Le sale del MArRC potranno accogliere nuovamente i turisti che vorranno raggiungere lo Stretto attratti non solo dai magnifici Bronzi di Riace e di Porticello, veri e propri capolavori dell’arte greca, ma anche dagli oltre 4000 reperti che costituiscono la narrazione più preziosa dell’antichità della Calabria, dal Paleolitico alla tarda età romana.

“Diventa finalmente realtà – commenta il direttore Carmelo Malacrino – il nostro desiderio di poter riaprile le sale al pubblico. Dopo i mesi di chiusura forzata a causa della pandemia, l’idea di poter rivedere Calabresi e turisti tra le vetrine del Museo, incantati dalla bellezza dei reperti esposti, ci riempie di gioia e di entusiasmo. In questo periodo le attività degli uffici non si sono fermate e presto potremo anticipare qualche notizia sulle tante iniziative in programmazione per la stagione estiva. Le esperienze di questi mesi sui canali social sono state un successo e continueremo a valorizzare e promuovere le collezioni anche sul web, certi di poter raggiungere un pubblico sempre più vasto e internazionale”

Intanto è quasi pronta la piattaforma per la prenotazione e l’acquisto esclusivamente online del biglietto di ingresso, con la quale il MArRC avvia la sperimentazione dell’abbandono del contante, anche per accelerare gli accessi ed evitare le file. “Per qualche settimana – afferma Malacrino – il Museo resterà ancora chiuso nel weekend ma entro l’estate si potrà tornare all’apertura dal martedì alla domenica in massima sicurezza e con ingressi contingentati grazie alla nuova piattaforma di prenotazione online che permetterà di passare all’acquisto esclusivamente digitale del biglietto e saremo anche in grado di conoscere, nel rispetto della privacy, provenienza, fascia di età e altri dati dei visitatori per monitorare l’affluenza e migliorare i servizi in un’ottica di maggior gradimento per il pubblico”.