Dom 20 Giu 2021
Advertising
Home Costume & Società Solidarietà Lotta al randagismo, il comune di...

Lotta al randagismo, il comune di Castrolibero sostiene chi adotta un cane

L’arrivo di un animale in casa può considerarsi una grande opportunità per tutta la famiglia, sia da un punto di vista educativo sia sociale. Grandi e piccini possono trarre numerosi benefici. La relazione tra uomo e animale è una fonte inesauribile di effetti positivi. Quando un animale entra nella nostra vita, dunque, porta con sé una quantità infinita di amore che siamo chiamati a ricambiare con il rispetto e l’assunzione di responsabilità.

Da sempre il Comune di Castrolibero, al fine di favorire la corretta convivenza fra uomo e animali e di tutelare la salute pubblica e l’ambiente, promuove, sostiene e incentiva iniziative e interventi rivolti alla conservazione degli ecosistemi e degli equilibri ecologici che interessano le popolazioni animali. “L’indirizzo di questa amministrazione – dice la Consigliera Annamaria Buono, con delega assessorile al randagismo – va nella direzione della tutela dei diritti degli animali come strumento pregnante al rispetto e alla tolleranza verso tutti gli esseri viventi e, in particolare, verso le specie più deboli. Particolare attenzione abbiamo da subito posto al fenomeno dell’abbandono dei cani, basti pensare alla campagna di microchippatura gratuita organizzata già all’inizio del mio mandato e quelli di proprietà lasciati incustoditi liberi di accoppiarsi e di generare cucciolate indesiderate, che nel tempo infoltiscono le fila dei randagi che popolano il nostro territorio o ancor peggio “condannati” ad essere rinchiusi in canile. E continua affermando che: “L’abbandono degli animali determina anche un aumento dei costi sociali. Ci sono spese alle quali bisogna far fronte, dalla gestione dei cani vaganti alla custodia di quelli in canile. Costi che sono interamente a carico della comunità. Solo la diffusione di una cultura responsabile dell’animale può portare ad un’inversione di tendenza e contribuire ad arginare la piaga dei maltrattamenti e dell’abbandono degli animali e a cascata quello del randagismo”.

In questa ottica va letto il nuovo Regolamento per la concessione di incentivi all’adozione dei cani custoditi presso il canile convenzionato del Comune di Castrolibero, approvato all’unanimità nell’ultimo Consiglio Comunale, e che offre un sistema diverso da quello attuato in altri comuni. Si promuove, infatti, l’adozione dei cani ricoverati presso il rifugio comunale riconoscendo un contributo economico onnicomprensivo e sistematico in favore del cittadino maggiorenne che presenti idonea domanda di adozione, da erogarsi a titolo di rimborso per le spese sanitarie sostenute, relative a visite veterinarie, esami diagnostici e vaccinazione annuale. Ogni anno, quindi, e per tutta la vita del cane adottato, il comune rimborserà le spese veterinarie fino ad un massimo di 200 euro all’anno. Grande soddisfazione è stata, quindi, espressa dalla Buono che nella chiusa dichiara: “La rivoluzione introdotta da questo regolamento è il punto di vista dal quale esso muove: il benessere psico-fisico dei cani adottati! Sono estremamente orgogliosa di questo Regolamento che abbiamo elaborato con il responsabile dell’Ufficio Randagismo e condiviso e perfezionato con il gruppo di lavoro per i diritti degli animali di Castrolibero. Questo sistema di rimborso spese veterinarie, non solo sosterrà economicamente i proprietari nel mantenimento dei cani adottati, ma darà modo al nostro Ente di supervisionare lo stato di salute dei cani anno dopo anno ed il loro mantenimento in buone condizioni. Allora, chi vuole adottare un cane dal canile rifugio convenzionato con il nostro comune, può chiedere informazioni all’Ufficio Randagismo e visionare la pagina predisposta ad hoc sul nostro sito istituzionale, nell’area tematica dedicata al randagismo, dove sono pubblicate le foto dei nostri amici a quattro zampe in cerca di casa e le loro storie di vita”.