Gio 29 Lug 2021
Advertising
Home Sport Cosenza: torneo riservato ai minori stranieri,...

Cosenza: torneo riservato ai minori stranieri, vincono i ragazzi di Alto Sannio

A conquistare la fase interregionale del Torneo organizzato nell’ambito del progetto SGS “Refugee Teams”, svoltasi ieri al Centro Federale Territoriale di Cosenza, sono stati i ragazzi del Centro di accoglienza di Alto Sannio (Campania).

Il progetto, promosso dal Settore Giovanile e Scolastico della Federazione Italiana Giuoco Calcio, in collaborazione con il Ministero dell’Interno, l’ANCI e grazie al supporto di ENI, e PUMA. giunto alla settima edizione, continua anno dopo anno a coinvolgere i giovani immigrati accolti nei Centri di accoglienza del territorio italiano, offrendo loro, attraverso attività formative e tornei, opportunità di socializzazione e divertimento. L’iniziativa “REFUGEE TEAMS”, difatti, mira ad agevolare il loro percorso di integrazione e inclusione.

Un obiettivo perfettamente riuscito sia nella fase regionale del Torneo, sia in quest’ultima, interregionale, che ha visto contendersi l’accesso alla fase nazionale, che si terra’ in settembre, a Roma, i ragazzi dei Centri di accoglienza di San Sostene, Rionero, Alto Sannio (girone A), Lamezia Terme, San Severino e S. Andrea di Conza (girone B).

Tre, dunque, le regioni: Calabria, Basilicata e Campania, rappresentate in questa fase del torneo che si e’ articolata in due triangolari distinti, con gare di sola andata di 20 minuti. 

 

Al di la’ della vittoria, la manifestazione sportiva ha regalato a tutti i partecipanti momenti di puro divertimento, fair play e socializzazione.

 

Entusiasmo e soddisfazione per la buona riuscita del progetto, e in particolare del Torneo, è stata espressa dal Coordinatore SGS Calabria, Massimo Costa, che anche in questa fase del torneo ha dato il benvenuto ai ragazzi. “Un sentito ringraziamento – ha affermato il Coordinatore regionale – va allo staff del CFT di Cosenza, che si e’ occupato dell’arbitraggio, e alla società Pol. Real Cosenza per l’ospitalità. Ringrazio anche il Coordinatore SGS Campania, Giuseppe Madonna, che ci ha omaggiato con la sua gradita presenza”.