Dom 1 Ago 2021
Advertising
Home Cultura Libri Lucchetta, la storia di una comunità...

Lucchetta, la storia di una comunità in un bellissimo libro

I sapori e le identità. La cultura e la storia. I racconti, poi. Lucchetta è una piccola località rurale montaltese ai piedi del comune di cui fa parte: Montalto Uffugo. Una comunità che oggi vuole far riscoprire curiosità e aneddoti intorno alla sua storia ed a chi ne ha fatto e ne fa parte. Da cittadino, da libero pensatore. Da sognatore. “Lucchetta. Origini, sviluppo e orgoglio di una comunità”, è questo infatti il titolo del libro scritto e condiviso dalla collega Rita Russo e da Aldo De Angelis e Giuseppe Smeriglio.

“Ogni stagione, dell’anno e della vita, ogni suo aspetto, perlopiù annodato a un’attività rurale, ogni angolo, della terra e della memoria, a Lucchetta appare scandito da un profumo, da un sapore, da un suono. Con questa denominazione, conosciuta almeno dal 1750, Lucchetta è una piccola località rurale montaltese. È l’incipit di questo lavoro che non è solo una ricostruzione storica ma un atto d’amore e la cristallizzazione di un orgoglio collettivo che fa di una contrada una comunità”, si legge nella breve presentazione del volume.

Edito dalla casa editrice “Galassia”, il libro racconta la genesi e le identità della contrada. Ma va anche oltre, come detto. La Russo, supporta da De Angelis e da Peppino Smeriglio che è sempre prodigo di attenzioni, ha raccolto ricerche storiche e storie da raccontare. Emozionando ed aprendo, di fatto, alla memoria collettiva. Protagonista, insieme agli autori, l’associazione Circolo Lucchetta, guidata dal presidente Claudio Marrelli.

Una storia su tutte, particolare e bella. Nel 1925 sette famiglie- sette – acquistano la quasi totalità del territorio. L’acquisto che sancì il passaggio di proprietà di questi terreni e del caratteristico Casino, l’edificio simbolo di Lucchetta, dai latifondisti del luogo a sette famiglie di coloni: i coniugi Bruno Smeriglio e Rosaria Vercillo; i coniugi Giuseppe Russo e Arcangela Smeriglio; i coniugi Gaspare Smeriglio e Francesca Russo; i coniugi Giuseppe Prete e Carmela Russo; i coniugi Salvatore Russo e Angela Vetere; i coniugi Salvatore Prete e Filomena Filippelli; e Pietro Russo.

Oggi quelle storie e quei ricordi vengono proposti e animati. Dagli autori, da chi legge, da chi riesce ancora a farsi venire lucidi gli occhi. E da quella contrada, Lucchetta, straripante di anime laboriose e felici.