Gio 29 Lug 2021
Advertising
Home Costume & Società Ambiente Avvistate in Calabria strane creature marine

Avvistate in Calabria strane creature marine

Notate nello specchio di mare antistante la costa Ionica “creature marine misteriose”. Sembrano fatte di plastica e inizialmente sono state scambiate per meduse, ma si tratta di invertebrati innocui per l’uomo noti con il nome di Salpa fusiformis.

Scalpore tra i bagnanti. Le strane creature marine hanno incuriosito anche il web, per il loro strano aspetto. Sono infatti invertebrati trasparenti che sembrano fatti di plastica.

Sebbene ricordino le meduse, questi animali sono innocui per l’uomo e non rappresentano un pericolo. Per spiegare la presenza di questi animali sulle spiagge, già in passato, è stato chiesto il parere del biologo Juan Jesús Martín. Lo scienziato ha spiegato a EFE che il fenomeno non è poi così raro.

Normalmente la salpa vive in mare aperto ma a causa di venti e correnti possono avvicinarsi a riva. Generalmente le salpe si avvicinano alle spiagge in periodi diversi da quelli frequentati da turisti, dunque non è frequente incontrare questi invertebrati nel periodo estivo.

Secondo il biologo gli animali torneranno nel loro habitat nel giro di pochi giorni.

La fonte scientifica Ambiente Bio rassicura: “Non sono urticanti o pericolosi, formano colonie e sono ermafroditi.
Si nutrono di fitoplancton e le loro colonie sono in grado di catturare 4000 Tn di CO2 ogni giorno e accumularli in mare: stanno contribuendo pertanto a pulire l’ambiente.

Non fategli del male. Sono innocui… . La presenza di questi delicati organismi, tra l’altro, costituisce una prova della buona qualità delle acque.