Lun 20 Set 2021

sibarinet

Home Costume & Società Solidarietà Il grande cuore di Chiara per...

Il grande cuore di Chiara per i cani randagi, una passione sempre più accesa

di Giovanna Francesca Mazzuca

“Gli amici di Chiara”, a Contrada Malvitani di Rende all’interno di un grande casolare si realizzano dei piccoli, quanto grandi, miracoli quotidiani. 

Gesta d’amore realizzati da Chiara Daniele la quale parla della sua “opera”, una sorta di rifugio per bellissimi cagnolini randagi, durante un’occasione dedicata proprio agli amici a quattro zampe. Chiara, infatti, ha organizzato a Rende nei pressi del Museo del Presente, una sorta di “Banco Alimentare Zoologico”. 

La raccolta è stata abbastanza proficua, molte sono state le persone che hanno donato crocchette, carne in scatola e altro materiale utile al fine di accudire al meglio gli ospiti del rifugio. 

L’idea nasce dall’amore profondo che Chiara prova per gli animali e, soprattutto per i cani. Il rifugio al momento ospita 18 cani, tra cui cuccioli di pochi mesi. 

Durante il suo racconto, è palpabile l’emozione ed evidente la devozione con le quali provvede al mantenimento dei suoi amici a quattro zampe, è un rifugio organizzato in casa, completamente autofinanziato. 

Chiara, con le sue sole forze provvede al mantenimento economico del rifugio, è lei che acquista il cibo ed è sempre lei che provvede alle spese veterinarie. 

Tutti i cani ospitati nel casolare rendese sono provvisti di microchip e vengono, con periodica cadenza, visitati e controllati dal veterinario. Ogni cane ha il proprio recinto, di modo che tutti possano avere i propri spazi.

Proseguendo, racconta che il più delle volte, è lei stessa a prendere i cani randagi che incontra per le strade della città, mentre altre volte sono amici, conoscenti o concittadini che la contattano, sapendo della sua attività di volontariato. 

Tutto ciò è finalizzato all’adozione, difatti Chiara collabora con l’associazione Adozioni animali Emilia Romagna – presente anche su Facebook –  che le da una mano proprio nel promuovere le adozioni.

A breve, nascerà anche un’associazione “Gli amici di Chiara”, per far si che il tutto diventi formalmente realtà.

“Chi non ha mai posseduto un cane, non sa cosa significhi essere amato”, le parole di Artur Shopenhauer trovano il loro perfetto incastro in ciò che porta, amorevolmente avanti, Chiara.