Lun 25 Ott 2021

spazio pubblicitario disponibile

HomeCostume & SocietàAmbienteL'estate finisce, ma le fogne continuano...

L’estate finisce, ma le fogne continuano a sversare a mare

Fogne e scarichi fuori controllo: gli atti criminali nei confronti del mare Calabrese non accennano a diminuire. La denuncia arriva dalla pagina Facebook di Italia Nostra – Sezione Alto Tirreno Cosentino.

Continua a ripetersi la fuoriuscita di liquami dalla vasche di raccolta dei reflui fognari provenienti dai lidi presenti in questo tratto di spiaggia a poca distanza dal mare. E’ un problema che il Comune di San Nicola Arcella in questi anni non è riuscito ad affrontare e risolvere, malgrado dia origine a gravi inconvenienti e ad un danno di immagine. Anche i sensori per la segnalazione del superamento del livello di guardia delle vasche di raccolta liquami e quindi l’attivazione della fase di svuotamento, che preveniva la tracimazione dei liquami stessi , sono stati da tempo rimossi. Un servizio nato nel 2013 in via transitoria e sperimentale per le utenze delle concessioni demaniali in località Arcomagno è diventato in questi 8 anni trascorsi di fatto permanente. Sotto la spinta di Italia Nostra il Comune di San Nicola Arcella il 18 ottobre 2017 con delibera della Giunta Comunale n. 75 aveva approvato il progetto definitivo per l’intervento di collettamento delle vasche di accumulo in località Arcomagno al depuratore comunale di Vannefora per un importo complessivo di € 123.000,00 da finanziare con un mutuo da contrarre con la Cassa Depositi e Prestiti. Di questo progetto nei quattro anni trascorsi si è perso ogni traccia e quella che doveva essere una priorità assoluta per questo paese turistico è stata completamente derubricata. A San Nicola Arcella è in corso la campagna elettorale. Italia Nostra non solo si augura che i candidati alla carica di Sindaco si pronuncino in modo chiaro sulle tante problematiche ambientali presenti in questo comune (Tutela acque marine, depurazione, Arcolagno, modifica Piano Spiaggia, Salvaguardia Sistema Dunali, accesso alle spiagge intercluse, tutela fondali, questione frane, salvaguardia Beni Comuni Demaniali ), ma assumano precisi impegni sulle problematiche segnalate tra cui quella di cui ci stiamo occupando in questo momento.”