Dom 17 Ott 2021

spazio pubblicitario disponibile

HomeCronacaL'ex sindaco di Riace Mimmo Lucano...

L’ex sindaco di Riace Mimmo Lucano condannato a 13 anni di carcere

E’ stato condannato a 13 anni e due mesi di reclusione Mimmo Lucano, l’ex sindaco di Riace, nell’ambito dell’indagine in relazione ai progetti di accoglienza agli immigrati.

Per l’ex primo cittadino del comune in provincia di Reggio Calabria la Procura aveva chiesto la pena di 7 anni e 11 mesi di carcere. Il processo è scaturito in seguito all’inchiesta “Xenia” condotta dai finanzieri del Gruppo di Locri.

Lucano, che all’epoca dei fatti contestati ricopriva la carica di sindaco, era stato posto agli arresti domiciliari il 2 ottobre 2018, poi revocati e sostituiti dal divieto di dimora a Riace. Coinvolte nell’inchiesta altre 27 persone.

L’ex sindaco era accusato di essere il promotore di un’associazione a delinquere che aveva lo scopo di commettere “un numero indeterminato di delitti, orientando così l’esercizio della funzione pubblica del ministero dell’Interno e della prefettura di Reggio Calabria, preposti alla gestione dell’accoglienza dei rifugiati nell’ambito dei progetti Sprar, Cas e Msna”.