Dom 23 Gen 2022
spot_img
HomeSportCalcioCosenza - Spal 0-1, basta il...

Cosenza – Spal 0-1, basta il colpo di testa di Rossi per regalare la vittoria alla Spal

Cosenza – SPAL

Ci impiega qualche minuto la formazione di Zaffaroni per prendere le misure nel campo, ma nella prima mezz’ora esprime un buon palleggio in mezzo al campo muovendo la sfera da destra a sinistra, con gli esterni Situm ed Anderson spesso chiamati in causa, in cerca del gol che sbloccherebbe il match. Le occasioni migliori del primo tempo, se non per una conclusione cercata da Seck di poco fuori, arrivano tutte per i rossoblù abili a cercare la conclusione con più soluzioni per superare Seculin, che non sembra essere in una delle sue migliori giornate.

Ci prova il Cosenza

Prova ancora a spingere la formazione di casa che mantiene la SPAL il più lontano possibile dalla propria trequarti e trovando tanti spazi in avanti. Ci prova Anderson a ridosso dell’intervallo con una sgroppata sulla destra guadagnando terreno prima di servire Caso che prova da posizione impossibile riuscendo a guadagnare un calcio d’angolo e a far rimanere alta la squadra.

Primo tempo che termina a reti bianche con il Cosenza che ci prova senza, però, mostrare grande incisività contro una SPAL attendista e con poco mordente in avanti che lascia tanto spazio per la manovra di gioco dei rossoblù, nella prima frazione di gara più propositivi rispetto agli ospiti.

Secondo tempo

In avvio di ripresa il Cosenza concede campo agli avversari e la Spal prova a rendersi a pericolosa con una triangolazione veloce che libera al tiro Mancosu fermato dall’intervento istintivo di Vigorito bravo a deviare in angolo.

Brivido SPAL

Al 10’ della ripresa rischia grosso la formazione ospite: dopo aver neutralizzato l’incursione di Caso, Thiem (entrato nell’intervallo al posto di Seculin) regala un pallone a Palmiero che, ingolosito, prova un colpo da biliardo che per poco non determina il vantaggio dei calabresi.

Ospiti in vantaggio

Passano pochi minuti dal possibile vantaggio del Cosenza e ne approfittano i ragazzi di Clotet sugli sviluppi di un calcio d’angolo. Rossi riesce ad annullare la marcatura di Tiritiello e ad indirizzare verso la porta firmando, con l’aiuto della traversa, il vantaggio della SPAL.

Il Cosenza cerca il guizzo giusto

Dopo il gol il Cosenza prova a rispondere riversandosi nella metà campo della SPAL che rinuncia al gioco. Gori si inserisce bene sull’imbucata di Palmiero ma si allunga troppo la palla dando il tempo di intervenire e neutralizzare l’occasione all’estremo difensore spallino. Tanto Cosenza che continua a mantenere il possesso della palla in mezzo al campo senza riuscire ad avere la giusta lucidità per trovare il gol del pari.

Basta solo il colpo di testa di Rossi a regalare una vittoria agli ospiti. Il Cosenza esce sconfitto per la seconda volta in questa stagione del “S.Vito/Marulla” con tante cose da auto recriminarsi. Come in occasione di Parma, anche oggi alla formazione calabrese va strettissima la sconfitta. Per quello visto in campo e le occasioni create la partita avrebbe dovuto avere un esito diverso. Troppa poca cattiveria sotto porta non ha permesso al Cosenza di superare gli estremi difensori della SPAL (uno per tempo) che, oggi, hanno dimostrato entrambi, in più occasioni, di non essere in giornata.


Cosenza (3-5-2): Vigorito, Tiritiello, Rigione, Venturi, Anderson, Carraro, Palmiero, Boultam, Situm, Gori, Caso.

Panchina: Saracco; Matosevic; Corsi; Panico; Pandolfi; Kristoffersen; Pirrello; Millico; Vallocchia; Minelli; Gerbo; Florenzi

Allenatore: Marco Zaffaroni

SPAL (4-3-3): Seculin; Dickmann, Vicari, Capradossi, Da Riva; Seck, Esposito, Celia; Mancosu; Melchiorri, Colombo

Panchina: Pomini; Thiam; Tripaldelli; Crociata; Zuculin; Mora; Ellertsson; Peda; Coccolo; Rossi; D’Orazio; Heidenreich

Allenatore: Pep Clotet

Arbitro: Sig. Fabio Maresca di Napoli

Assistenti: Sig. Sig. Davide Miele di Torino e Sig. Claudio Gualtieri di Asti

IV Uomo: Sig. Claudio Panettella di Gallarate

VAR: Sig Eugenio Abbattista di Molfetta e Sig. Luigi Lanotte di Barletta (aVAR)

Marcatori: Rossi (SPA);

Sostituzioni: Rossi per Colombo (SPA); Thiam per Seculin (SPA); Millico per Anderson (COS); Florenzi per Boultam (COS); Patryk per Melchiorri (SPA); Kristoffersen per Gori (COS); Zuculin per Sick (SPA); Mora per Da Riva (SPA); Pandolfi per Palmiero (COS);

Ammoniti: Tiritiello (COS); Da Riva (SPA), Thiem (SPA); Mora (SPA);

Espulsi: Vicari (SPA);

Recupero: 2’ p.t.; 4’ s.t.