Dom 23 Gen 2022
spot_img
HomeAttualitàNon siamo nel terzo mondo, ma...

Non siamo nel terzo mondo, ma a Dipignano: strade colabrodo

Pietoso lo stato delle strade a Dipignano specie in contrada Pianette in località Cappuccini. La viabilità della zona da tempo versa in una condizione di vergognoso abbandono. Sarebbe sufficiente seguire delle “semplici” procedure: presentando le progettualità, si può avere la copertura finanziaria e risolvere un problema che è da “terzo mondo”. Siamo quasi nel 2022 e abbiamo zone della regione Calabria dove manca l’asfalto e non hanno avuto la fortuna di ottenere l’attenzione dell’Amministrazione comunale, come a Dipignano (CS).

A tal proposito interviene Antonio Giaccari capogruppo consiliare di Dipignano Libera. “Da tempo sto chiedendo a chi di dovere un intervento urgente per mettere in sicurezza la strada del rione abitato da molti cittadini. Gli abitanti della zona sono esasperati e da mesi oramai mi segnalano il problema che rimane puntualmente irrisolto. In tanti quotidianamente rischiano di rimanere impantanati nel fango. La situazione è davvero preoccupante e pericolosa.

Giaccari inoltre dopo aver effettuato un sopralluogo afferma di aver chiesto più volte all’amministrazione comunale di intervenire.

Ho chiesto tramite una variazione di bilancio, di rimpolpare il capitolo di spesa specifico per effettuare i lavori di ripristino del manto stradale, in modo da fornire la sicurezza  necessaria ai tanti cittadini che li vi abitano e che essendo contribuenti attivi hanno diritto a viaggiare su strade che si possano definire tali e non mulattiere“.

Giaccari si rivolge anche a noi di CalabriaDirettaNews affinché il suo grido d’aiuto venga recepito dal Sindaco e dall’assessore al ramo. Il consigliere spera che quei “non è possibile intervenire adesso ” si trasformino in soluzioni immediate in modo da ridare dignità a quella parte di comunità dipignanese, che al momento si sente abbandonata.

“Spero – conclude Giaccari – che già nei prossimi giorni si possano trovare i fondi necessari per un adeguato intervento. Sarebbe un bel regalo di natale per i nostri concittadini”.