Lun 26 Set 2022
spot_img
HomeCostume & SocietàCultura"Minori vittime e autori di violenza"...

“Minori vittime e autori di violenza” il convegno al Liceo Telesio di Cosenza

“Minori vittime e autori di violenza tra crisi della famiglia e devianza sociale”,  questo il tema del convegno organizzato dal Convegno di Cultura Maria Cristina di Savoia di Cosenza e dal Liceo Classico B. Telesio che si terrà domani 27 aprile alle ore 17 nella Biblioteca ‘Rodotà’ dello stesso Istituto.

Tanti i relatori, di diversi contesti culturali e professionali: Marilina Intrieri, Presidente di Child’s Friends, associazione italiana per lo studio e la promozione dei diritti del minore, è stata la prima Autorità Garante per l’Infanzia e l’Adolescenza della Regione Calabria, promuovendo buone prassi, protocolli, atti di vigilanza per la tutela dei minori. Tiziana Scarpelli, Funzionario Addetto della squadra mobile di Cosenza, si occupa prevalentemente di reati riguardanti la violenza di genere. Luigia Barone, Giudice Onorario presso il Tribunale per i Minorenni di Catanzaro; avvocato impegnata con grande esperienza in tema di violenza sui minori. Marco Pingitore, Psicologo, psicoterapeuta e criminologo. Autore di numerose pubblicazioni con la casa editrice FrancoAngeli.

Porteranno i saluti il Dirigente del Liceo, Antonio Iaconianni, Angela Gatto presidente del Convegno di Cultura Maria Cristina di Savoia di Cosenza, Vittorio Gallucci, Presidente COA di Cosenza, Ezio Scaglione Segretario generale SIULP Cosenza e condurrà il docente Leonardo Spataro, con una introduzione di Margherita Corriere, Presidente AMI sezione distrettuale di Catanzaro.

La partecipazione all’evento darà diritto a 3 crediti formativi per gli avvocati.

Il Dirigente, ing. Antonio Iaconianni, entusiasta ha dichiarato: «Un grazie particolare a quanti si spendono ogni giorno con spirito di servizio e di abnegazione per organizzare iniziative tanto importanti e qualificanti per il nostro territorio, quindi alla presidente Angela Gatto, sempre attenta verso la nostra istituzione scolastica ed ai nostri eccellenti docenti Silvana Gallucci e Leonardo Spataro che con un lavoro indefesso stanno cercando di animare in ogni modo la nostra scuola in questo periodo post pandemico con  iniziative culturali di altissimo spessore e dal grande valore formativo.

Discutere di violenza – ha continuato Iaconianni – è, purtroppo, sempre di grande attualità e la riflessione potrebbe spaziare dalla violenza che si perpetua negli ambienti familiari sino a forme di violenza più eclatanti quali le guerre: il monito – ha concluso il Preside – è uno ed uno solo, mai violenza! Ed iniziative come quelle di domani offrono a noi tutti ed ai nostri studenti una eccezionale opportunità di confronto e di crescita e per questo ringrazio gli autorevoli relatori che con i loro interventi offriranno a noi tutti degli spunti di riflessione che mai come in questo periodo ci sembrano necessari!»