Gio 6 Ott 2022
spot_img
HomeRUBRICHEAvvia il Tuo Piano BImprese creative: fondo perduto per i...

Imprese creative: fondo perduto per i settori della cultura, dell’arte, della musica e dell’audiovisivo

a cura di Anna InfantePiano B Event Project Management

Con una dotazione finanziaria di 40 milioni di euro il Fondo per le PMI Creative promuove la nascita, lo sviluppo ed il consolidamento delle imprese creative attraverso contributi a fondo perduto, finanziamenti agevolati e strumenti innovativi di finanziamento, ma anche attività di collaborazione con PMI di altri settori. 

Possono accedere alle agevolazioni tutte le attività d’impresa dirette allo sviluppo, creazione, produzione, diffusione e conservazione dei beni e servizi che costituiscono espressioni culturali, artistiche o altre espressioni creative. In particolare, quelle relative ad architettura, archivi, biblioteche, musei, artigianato artistico, audiovisivo (compreso cinema, televisione e contenuti multimediali), software, videogiochi, patrimonio culturale materiale e immateriale, design, festival, musica, letteratura, arti dello spettacolo.

Per le micro e piccole imprese non quotate, costituite e iscritte al registro imprese da non più di cinque anni alla data di presentazione della domanda, il contributo viene erogato tramite regolamento generale di esenzione. Per tutte le altre PMI il contributo viene erogato con i limiti del regime de minimis.

Il Fondo compre l’80% delle spese ammissibili di cui 40% come contributo a fondo perduto, 40% come finanziamento a tasso a zero di 10 anni. I progetti devono avere un importo massimo di 500mila euro (al netto di IVA), durata massima 24 mesi ed essere finalizzati all’avvio o sviluppo dell’impresa (nel caso delle PMI costituite da non più di 5 anni) oppure all’ampliamento o diversificazione dell’offerta e del mercato di riferimento o all’introduzione di innovazioni ed efficientamento del processo produttivo (per imprese costituite da più di 5 anni). 

Le startup innovative possono convertire parte del finanziamento agevolato in contributo a fondo perduto a fronte di investimenti nel proprio capitale di rischio attuato da investitori terzi. 

La misura – inoltre – incentiva l’acquisizione di un supporto specialistico nel settore creativo, finalizzato all’introduzione nell’impresa di innovazioni di prodotto, servizio e di processo e al supporto dei processi di ammodernamento degli assetti gestionali e di crescita organizzativa e commerciale, erogati da imprese creative, università o enti di ricerca (es. azioni di sviluppo di marketing e sviluppo del brand; design e design industriale; incremento del valore identitario del company profile; innovazioni tecnologiche nelle aree della conservazione, fruizione e commercializzazione di prodotti di particolare valore artigianale, artistico e creativo). 

Le agevolazioni sono concesse sulla base di una procedura valutativa a sportello.  È possibile presentare domanda a partire dalle ore 10.00 del 5 luglio 2022.

Per maggiori info puoi contattare: consulenza@pianob.eu