Sab 1 Ott 2022
spot_img
HomeAttualitàSpettacoloCorigliano Rossano, per "Coro Family Fest"...

Corigliano Rossano, per “Coro Family Fest” arriva lo spettacolo “Le storie di pezza”

Mentre il cartellone del Coro Summer Fest, in tutte le sue sfaccettature, continua a riscuotere grande successo, sia in termini di presenze che di gradimento, tornano gli appuntamenti del Coro Family Fest, un evento inclusivo dedicato alle famiglie e ai piccoli, fatto da dodici appuntamenti itineranti e che per questa sera – lunedì 8 agosto – a Piazza Portofino, Schiavonea, ore 21.30 –  e domani – martedì 9 agosto – all’anfiteatro Rino Gaetano, Lungomare Sant’Angelo ore 21.30 – entrambi eventi gratuiti, porta in scena lo spettacolo, “Storie di Pezza” di e con Angelo Gallo del Teatro della Maruca.

“Storie di pezza” è uno spettacolo teatrale messo in scena attraverso il teatro di figura. Burattini, marionette, muppet ed ombre cinesi raccontano otto storie che appartengono a tradizioni diverse, universi distanti ma paralleli tra loro. Le suggestioni, le emozioni trasmesse dagli stessi pupazzi si avvalgono delle tecniche di manovra più antiche del mondo per trasportare lo spettatore in un viaggio nel quale le storie di un simpatico vecchietto si intrecciano con leggende orientali, fiabe fantasy, racconti regionali che hanno come scopo quello di analizzare la vita in tutte le sue sfaccettature.

In questa varietà di mondi e di racconti i protagonisti delle storie appaiono come specchio dell’umanità e in egual modo, mossi dal bisogno di sorridere, amare e riflettere insieme.

La grande novità del Coro Family Fest, poi, è rappresentata dall’arrivo in città del celebre circo franco-calabrese Circ’Hulon. Il Circ’Hulon nasce nel 1981 dall’incontro di un artista circense, Jacques Hulon e un’attrice, Sophie Thiery. Il primo spettacolo “Asphodèle funambolo” ha come tema la solitudine di un essere portato alla follia. Nell’eleganza, nella leggerezza e nella tensione di un filo montato a grande altezza, il funambolo prende vita di fronte alla morte. Dal 1983 al 1998, il secondo spettacolo, “Circ’Hulon, c’è tutto da vedere”, è un omaggio al film di Fellini La Strada e a questa filosofia di vita. Si tratta di uno spettacolo fieristico a cielo aperto che, per la sua leggerezza e autonomia, si svolge nei paesi al ritmo di 150 spettacoli all’anno.

Il Circ’Hulon percorre le strade della Francia e dell’Italia poi si unisce, per 2 anni, al circo Polonia in Polonia e al circo Baltija in Lettonia come giocolieri e clown. Nel 2009 il Circ’Hulon, composto dalla calabrese Lucia Pennini, Antoine e Jacques, si trasferisce a Graulhet nel Tarn e si unisce al progetto “Le Kiosque à Mézigue”. Appassionati di strutture fieristiche, hanno costruito un palco in stile Belle Époque e si sono lanciati di nuovo in strada con un nuovo spettacolo musicale, comico e circense, nella grande tradizione di artisti e showman da sempre.

Nel 2015 il Circ’Hulon ha ampliato il chiosco e costruito un tendone in legno: il “Chapikiosque”, che sarà montato giorno 12 in contrada San Nico e giorno 18 a contrada Amica, entrambi eventi gratuiti con inizio alle 21.  Nel 2016 Florian Demonsant e Vincent Tedesco si sono uniti a questa nuova avventura e hanno dato vita allo spettacolo “Strampalati”, una nuova creazione con i gusti e i colori dell’Italia e che sarà presentato a Corigliano-Rossano. 

Uno spettacolo omaggio alle terre del Sud e al filo immaginario che continua a congiungere tutte le partenze.

«Dolci melodie ci accompagnano sotto un sole luminoso – scrive Lucia Pennini – i ricordi risuonano dentro di noi come le botole dei sogni. La strada ci spacca come un gioco infinito che ci guida nella vita seguendo le orme delle nostre radici. Circh’ulon riprende la strada per l’Italia 40 anni dopo. Tornando alla fonte, seguendo le orme dei nostri figli».

Il Coro Family Fest proseguirà poi con il Puppet Show a Piana dei Venti – giorno 16 agosto, ore 19 – e a Piana Caruso – giorno 22 agosto, ore 19 – a cura del Teatro della Maruca a ingresso gratuito.