Mer 28 Set 2022
spot_img
HomeAttualitàSpettacoloTrebisacce (CS): il successo della XIV...

Trebisacce (CS): il successo della XIV edizione della Notte Bianca

Marestate di successi. Trebisacce sempre più baricentro dell’intera Sibaritide. La Notte Bianca si veste di…Dive. Ed ha accolto, come ogni anno, migliaia di visitatori che hanno affollato a più non posso, viale della Libertà,​ via Alfredo Lutri, piazza della Repubblica, Riviera dei Saraceni e l’Anfiteatro del lungomare.

Top per la XIV Edizione della Notte più lunga dell’anno, organizzata dall’Amministrazione comunale guidata dal sindaco Sandro Aurelio e dagli Assessori allo Spettacolo e Grandi eventi e turismo, rispettivamente Daniela Nigro e Leonardo Petrone, con il patrocinio della Regione Calabria.

Il tutto come ha riferito​ l’assessore Nigro, in memoria dell’ex sindaco Mariano Bianchi, che ha ideato per primo questa kermesse e che qualche anno addietro, è deceduto improvvisamente proprio alla vigilia dell’ appuntamento che lui tanto amava, e che aveva promosso con gioia e lungimiranza. Il ricordo dall’architetto prestato alla politica, è sempre e ancora vivo nei cuori e nella mente di chi ha avuto modo di apprezzarne da vicino, le sue grandi doti morali e politiche. Da qui l’idea di proseguire nel suo nome.

“L’azione di Mariano ed i suoi insegnamenti, sono stati i motivi trainanti che seppur in poco tempo, ci hanno spinto a lavorare sulla Notte Bianca e far si che la stessa suscitasse il successo che merita. E alla fine l’impegno è stato premiato, con la gente che è rimasta in strada e in piazza, a divertirsi, ballare e cantare fino all’alba”.

Così Daniela Nigro,​ che ha colto l’occasione per ringraziare Valentino Pace e Pierantonio Lateano e la moglie di Bianchi, Mariella Gioia, “che hanno dato man forte e collaborato con il mio assessorato e con l’Amministrazione comunale, per far si che tutto procedesse nel migliore dei modi. E così è stato”.

Con splendide ragazze, pardon Le Dive, che hanno aperto il corteo a bordo di un’Ape car, punti spettacolo, danza, discoteca all’ aperto,​ shopping, e la diretta Radio su Studio 54 Network. Un contenitore di spettacoli ed emozioni, che nonostante le poche risorse economiche investite dal Comune, è riuscito a regalare ugualmente una Notte da vivere, dove il divertimento è stato senz’altro il comune denominatore.

Dal Municipio e da parte del primo cittadino Aurelio, non è mancato un sentito grazie alle forze dell’ordine, ai Carabinieri, alla Polizia municipale, alle Associazioni di volontariato ad iniziare dalla Misericordia, per il grande contributo dato. Appuntamento quindi all’anno venturo. Con la Notte Bianca che si conferma la Regina della rassegna Marestate.

Senza dimenticare che il ricco cartellone estivo messo in cantiere dall’esecutivo Aurelio, e preparato in pochi giorni dal suo insediamento, e peraltro con fondi di bilancio assai poco consistenti rispetto agli anni passati, ha assicurato una tre giorni di Peperoncino Jazz Festival grazie all’impegno della delegata alla cultura Tania Roseti, la Notte blu e il sold out di pubblico con il​ concerto del famoso rapper Shade, il “botto” di presenze con il cantante neomelodico Gianni Celeste nel centro storico, e il principe dei deejay Cristian Marchi, fortemente voluto dall’assessore Petrone, che ha riempito in lungo ed in largo il lungomare, oltre a tante altre manifestazioni minori per valorizzare i talenti locali, che hanno di fatto spinto migliaia di turisti e vacanzieri a trascorrere numerose serate di relax nella città della Bandiera blu, sempre più location privilegiata dai giovani, dalle famiglie e da chi vuole passare qualche ora in riva al mare e tuffarsi in acque limpide pulite e cristalline come quelle trebisaccesi.