Dom 2 Ott 2022
spot_img
HomeCostume & SocietàCulturaUn “Concerto di parole” a Cerisano...

Un “Concerto di parole” a Cerisano (CS), omaggio a Dionesalvi

Un viaggio attraverso le multiformi scritture di Franco Dionesalvi: poeta, autore di teatro, narratore, amministratore pubblico, insegnante e giornalista.

Un omaggio ad un intellettuale calabrese che ha saputo interpretare il nostro tempo con profonda capacità di analisi, ironia e sensibilità, utilizzando sempre la poesia come lente d’ingrandimento attraverso cui leggere il mondo.

“Concerto di parole”, in scena giovedì 8 settembre alle 21.30 a Palazzo Sersale – Cerisano (Cs) nell’ambito del Festival delle Serre, è una lettura in musica, proposta da un gruppo di attori – Paolo Mauro, Manolo Muoio ed Ernesto Orrico –  che da giovani hanno avuto con Dionesalvi un profondo scambio artistico, suggellato dalla messa in scena de “La casa del mago”, testo teatrale dedicato alla storia dei Valdesi di Calabria, alla loro eresia pacifica e alla strage che ne distrusse la comunità. Sarà la musica di Massimo Garritano ad accompagnarli in questo tributo a pochi mesi dalla sua scomparsa, insieme ai visual curati da Diego Mazzei.

Poesie tratte dalle raccolte “Base centrale” e “Via delle nuvole” (contenute nel volume XV di Italian Poetry Review); frammenti di testi teatrali quali “Casa di vento”, Cani randagi” e “Duna, la città”; e ancora riflessioni prese da “Sombrero”, la rubrica giornaliera curata per “Il Quotidiano della Calabria”. Un parte della performance sarà dedicata a “L’ultimo libro di carta”, romanzo uscito nel 2020 pubblicato da “Sensibili alle foglie”.

La scrittura poetica di Dionesalvi tiene conto della lezione della neo-avanguardia e si iscrive nella nuova corrente del realismo terminale, cercando incessantemente soluzioni che recuperano una autentica, e del tutto priva di retorica, tensione umana e visionaria, e attraverso la produzione dello spettacolo la compagnia Teatro Rossosimona ha voluto rendere omaggio all’artista e all’uomo che è stato.

Teatro Rossosimona è compagnia riconosciuta dal Ministero per i Beni e le Attività Culturali come Impresa di produzione di teatro di innovazione nell’ambito della sperimentazione dal 2003 e nel 2004 ha ottenuto il riconoscimento della Regione Calabria come compagnia professionale