Mar 27 Set 2022
spot_img
HomeSportCalcioCosenza - Bari 0-1. Ai biancorossi...

Cosenza – Bari 0-1. Ai biancorossi basta Cheddira per espugnare il “Marulla”

Cosenza – Bari

Dopo due turni consecutivi giocati lontano dalla Calabria (prima la sconfitta di Parma e, poi, il pari maturato a Terni), il Cosenza torna a respirare aria di casa e ritrova una graditissima cornice di pubblico per la partita Cosenza – Bari, partita che non si disputava – sul terreno del S.Vito/Marulla – dal lontano 2003. Stesso modulo per Dionigi che sceglie due volti nuovi per la sfida di oggi pomeriggio, Martino a ricoprire il ruolo di terzino sinistro (con Panico fermo ai box per un lieve problema fisico) e Merola dal primo minuto al posto di D’Urso.

Partita che si infiamma dopo pochi giri d’orologio. Tutto nasce da una palla persa da Brignola che lancia il contropiede del Bari, Antenucci prova il cross ribattuto da Rigione con un braccio. L’arbitro fa continuare l’azione per poi essere corretto dalla VAR. Sul dischetto si presenta lo Stesso Antenucci che prova la soluzione di potenza senza, però, centrare lo specchio della porta. Risultato che rimane, dunque, fermo sullo 0-0.

Il Cosenza manovra il gioco cercando gli spazi giusti per affondare. L’occasione migliore arriva a poco meno della mezz’ora con Florenzi bravo a trovare il giusto guizzo per servire Merola che ha una doppia chance per portare in vantaggio i rossoblù, ma il Bari riesce a salvarsi con due interventi strepitosi di Caprile, prima, e Terranova poi. Il Cosenza continua a crescere d’intensità nel corso del primo tempo.

Ci prova Brignola

Doppia chance per il numero 11 del Cosenza che prima spreca clamorosamente una ripartenza peccando di egoismo – Florenzi segue il compagno di squadra occupando l’area piccola senza marcatura ma Brignola preferisce la conclusione che si spegne sul fondo – e, poi, prova a farsi perdonare con un sinistro potente da fuori area che si infrange sulla traversa.

Bari in vantaggio

Sullo scadere del primo tempo il Cosenza, dopo un primo tempo divertente e ricco di emozioni da entrambe le parti, lascia troppo scoperta la corsia sinistra dove Ricci ha tutto il tempo di servire Cheddira che gira di testa verso la porta rossoblù. Matosevic legge male la traiettoria e prova, in ritardo, la parata non riuscendo ad evitare il gol. Finisce, dunque, con il risultato di 0-1 la prima frazione di gara.

Energie scariche nella seconda metà di partita, con il caldo che non aiuta, ritmi più blandi e meno occasioni per entrambe le formazioni. La più pericolosa è del Cosenza in avvio di ripresa con Merola che si gira bene ma strozza troppo il tiro non inquadrando lo specchio della porta. Poi, qualche occasione per il Bari e l’espulsione per doppia ammonizione di Florenzi nel finale. Dopo sette di recupero il Bari esce vincitore per 0-1 dal “S.Vito/Marulla”.

Nel secondo tempo il Cosenza appare spento e con poche idee contro un Bari che mette  in campo tutta la sua esperienza, soffre poco e con il minimo sforzo riesce a tornare a casa con il bottino pieno.

Questa volta i cambi non hanno dato ragione a Dionigi. Una partita dai due volti quella del Cosenza che nel primo tempo crea più di qualche problema dalle parti di Caprile sfiorando anche il vantaggio in più occasioni e subendo solo nel finale di primo tempo lo svantaggio. Ripresa completamente diversa per i ragazzi di Dionigi completamente fuori rotta e con poche idee per poter rimettere in equilibrio il risultato.

Tra una settimana il Cosenza ritroverà il suo recente passato a Bolzano nella sfida contro il Sudtirol che sembra beneficiare della cura Bisoli, proprio come il Cosenza meno di un anno fa.


Cosenza (4-33): Matosevic; Rispoli, Rigione, Vaisanen, Martino; Brescianini, Voca, Florenzi; Brignola, Merola, Larrivey

Panchina: Marson; Calò; Kornvig; D’Urso; Meroni; Camigliano; Vallocchia; Gozzi; Sidibe; Butic; Zilli

Allenatore: Davide Dionigi

Bari (4-3-3): Caprile; Pucino, Di Cesare, Terranova, Mazzotta; Benedetti, Maiello, Folorunsho; Bellomo; Antenucci, Cheddira

Panchina: Frattali; D’Errico; Salcedo; Zuzek; Vicari; Scheidler; Mazzotta; Ceter; Bellomo; Vangiano; Benedetti; Dorval

Allenatore: Michele Mignani

Arbitro: Sig. Matteo Gariglio di Pinerolo

Assistenti: Sig. Andrea Zingarelli di Siena e Sig. Thomas Miniutti di Maniago

IV Uomo: Sig. Andrea Ancora di Roma 1

VAR: Sig. Federico La Penna di Roma 1 e Sig.  Valerio Vecchi di Lamezia Terme (aVAR)

Marcatori: Cheddira (BAR);

Sostituzioni: D’Urso per Merola (COS); Gozzi per Rispoli (COS); Zilli per Larivey (COS); Butic per Brescianini (COS); Salcedo per Botta (BAR); Calò per Voca (COS); Benedetti per Mallamo (BAR); Cangiano per Antenucci (BAR); Vicari per Cheddira (BAR);

Ammoniti: Florenzi (COS); Di Cesare (BAR); Zilli (COS); Cangiano (BAR);

Espulsi: Florenzi (COS);

Recupero: 4’ p.t.; 7’ s.t.