Sab 1 Ott 2022
spot_img
HomePoliticaConte (M5s) in Calabria: "Parassiti i...

Conte (M5s) in Calabria: “Parassiti i mafiosi, non chi percepisce il reddito di cittadinanza”

Il reddito di cittadinanza è “un sistema di protezione sociale che esiste già in molti paesi occidentali.  E’ un sostegno che per i due terzi copre i bisogni di un’ampia platea di persone inidonee al lavoro, mentre per il resto va a chi non trova lavoro e vive in condizioni di particolare indigenza”.

Lo ha detto Giuseppe Conte, leader dei Cinquestelle, parlando a Reggio Calabria.

“Per questa fascia di percettori, però – ha spiegato Conte – è necessario riorganizzare le politiche attive per il lavoro, cui devono contribuire le Regioni e i Comuni: le prime, potenziando i centri per l’impiego, i cui fondi non sono sfruttati; i secondi, invece, devono offrire progetti utili per le comunità per consentire ai percettori di reddito di avere dignità sociale.

I percettori di reddito non sono parassiti – ha affermato Giuseppe Conte – non sono persone che vivono di ‘metadone di Stato’, come vengono additati da tutte le forze politiche, da Renzi alla Meloni. Invece dei mafiosi non ne parlano mai, parlano solo della povera gente che è in difficoltà e ricorre al sostegno dello Stato e un paese civile deve aiutare chi rimane indietro a rimettersi in carreggiata”.

“Però – ha proseguito – se le forze politiche, soprattutto di destra e di centro, non potenziano con le amministrazioni che guidano i Centri per l’impiego boicottandoli sistematicamente, allora non andiamo da nessuna parte”.