Dom 2 Ott 2022
spot_img
HomeCronaca18enne morto in uno stage lavorativo:...

18enne morto in uno stage lavorativo: era originario della Calabria

Un altro diciottenne, studente in stage lavorativo, si aggiunge alla terribile serie dei giovani morti in fabbrica.

La tragedia è avvenuta all’interno della Bc Service, un’azienda specializzata nella piegatura dei metalli che opera in via Volta, a Noventa di Piave (Venezia).

Pare che il ragazzo, Giuliano de Seta, originario di Paola nel cosentino, si trovasse da solo nei pressi di un macchinario, quando una pesante lastra di ferro è scivolata da un cavalletto e l’ha preso in pieno agli arti inferiori. I colleghi dello stabilimento sono accorsi subito, capendo che l’infortunio era gravissimo.

In pochi minuti è stata fatta arrivata un’autoambulanza con i medici del Suem. Le fasi del soccorso sono state frenetiche, si è cercato di tutto di stabilizzare il giovane, per trasportarlo all’ospedale. Ma è stato inutile, lo stagista è spirato poco dopo.

Una scena straziante, già vista purtroppo con ragazzini altre volte in questo 2022 che è stato un’ecatombe di incidenti mortali sul lavoro. Il 18enne, residente a Ceggia (Venezia) frequentava la quinta in un istituto tecnico di Portogruaro.

Come per tanti suoi coetanei, l’ingresso in azienda con un progetto di alternanza scuola-lavoro era un passaggio chiave per fare esperienze e presentarsi già pronto ad una eventuale un’assunzione, una volta terminata la scuola. L’incidente ha cancellato tutto.