Gio 1 Dic 2022
spot_img
HomeCronacaCrac finanziario del Cosenza Calcio 1914,...

Crac finanziario del Cosenza Calcio 1914, condannato Giuseppe Carnevale

Giuseppe Carnevale ex presidente del Cosenza calcio 1914, società poi fallita, condannato a 3 anni di carcere per bancarotta fraudolenta. La decisione assunta dal Tribunale di Cosenza, in composizione collegiale, in relazione al crac finanziario della società calcistica cosentina, vede una sola condanna: quella di Carnevale imprenditore nel settore del Trasporto Pubblico Locale.

La procura di Cosenza, rappresentata dal pm D’Andrea, in sede di requisitoria, aveva chiesto 5 anni di carcere.

Assolti gli altri imputati nel procedimento: Eugenio Funari assolto perché il fatto non costituisce reato, Paolo Fabiano Pagliuso (già Presidente del consiglio di amministrazione del Cosenza Calcio) e Pino Chianello (già amministratore delegato Cosenza Calcio)  assolti da tutti i reati perché il fatto non sussiste.