Ven 9 Dic 2022
spot_img
HomeSportCalcioAltra sconfitta amara per il Cosenza....

Altra sconfitta amara per il Cosenza. Morutan fa la differenza

Prima panchina per William Viali, nuovo tecnico del Cosenza calcio, chiamato a sostituire Davide Dionigi dopo il ruolino di marcia negativo di quattro sconfitte nelle ultime quattro giornate.

Ancora troppo poco tempo a disposizione del mister per imporre le proprie idee di gioco, ma – come sottolineato in conferenza – ai suoi ragazzi ha chiesto esplicitamente una prova di carattere per poter avere “argomenti su cui creare un confronto ” e sviluppare una nuova identità di squadra.

Il ritorno di Luca D’Angelo sulla panchina del Pisa ha riacceso gli animi dei nerazzurri che sotto la guida del tecnico abruzzese non hanno mai perso (quattro pareggi e due vittorie) riuscendo a risalire la classifica.

Due volte Morutan e Masucci regalano il settimo risultato utile consecutivo al Pisa di D’angelo contro un Cosenza propositivo ma ancora impreciso negli ultimi metri. D’Urso da qualche speranza nel finale, ma Brignola si divora il gol che avrebbe potuto cambiare le sorti del match.

Vantaggio Pisa

Duro contrasto di gioco ad inizio partita tra Torregrossa e Martino, scontro testa e testa che obbliga il direttore di gara a far entrare sul terreno di gioco i sanitari. Quasi quattro minuti in cui non si gioca e vistoso bendaggio per entrambi. Il Pisa sviluppa meglio riuscendo a trovare anche il gol del vantaggio con Morutan che beffa Marson sul primo palo da distanza ravvicinata, mentre il Cosenza si trova a vivere un momento di difficoltà costretto a difendere la propria trequarti.

La formazione calabrese cresce nella seconda parte di primo tempo provando a sviluppare il gioco sulle fasce, in particolare quella sinistra da dove gli ospiti riescono a creare più pericoli non riuscendo, però, a capitalizzare le occasioni create. I calabresi creano buone trame di gioco ma peccano di lucidità negli ultimi metri; a tempo scaduto, e nel momento migliore dei lupi, arriva la beffa. Sugli sviluppi di una rimessa laterale Vallocchia non segue il movimento di Beruatto che mette in mezzo, palla che carambola su Vaisanen e sul rimpallo il più reattivo è Masucci, autore del 2-0.

In avvio di ripresa un’occasione per parte: il Cosenza ci prova con Rigione che fa da torre per Vaisanen ma la conclusione sfiora il palo; pochi minuti dopo si fa vedere il Pisa con il solito Morutan che si libera per il tiro grazie ad un funambolesco gioco di gambe trovando, però, la deviazione provvidenziale di Vaisanen.

Ancora Pisa

Il Cosenza ci prova, ma è il Pisa che punge. Su una palla sanguinosa persa da Nasti il fantasista nerazzurro, Morutan, si inventa il gol del 3 a 0. Altra partita complicata per il Cosenza che fa intravedere qualcosa, riuscendo anche ad accorciare il risultato con la deviazione aerea di D’Urso nei minuti finali, ma ancora troppo poco per tirarsi fuori da questa crisi che accompagna la compagine calabrese da cinque partite.

Ritardo sulla tabella di marcia del Cosenza, e Viali, che arriva con poche certezze ad una sfida delicata come quella di Pisa. Il Cosenza, nonostante la sconfitta, fa intravedere qualcosa di buono, Brignola si divora – quasi al 90′ – il gol che avrebbe regalato un finale diverso di gara, dando delle risposte alle richieste di Viali che da oggi avrà tanto lavoro da fare per risollevare le sorti dei rossoblù. A Pisa D’angelo continua a far divertire i propri tifosi raggiungendo il settimo risultato utile consecutivo e allontanando ulteriormente le zone calde della classifica.


PISA (4-3-1-2): Livieri; Esteves, Barba, Hermannsson, Beruatto; Ionita, Nagy, Marin; Marytan; Masucci, Torregrossa

Panchina: Dekic; Canestrelli; Jureskin; Gliozzi; Tourè; Sibilli; Mastinu; Tramoni; De Vitis; Calabresi: Piccinini; Rus

Allenatore: Luca D’Angelo

COSENZA (4-3-1-2): Marson; Rispoli, Rigione, Vaisanen, Martino; Brescianini, Voca, Vallocchia; Merola; Larrivey, Butic

Panchina: Matosevic; Calò; Kornvig; D’Urso; Brignola; Meroni; Panico; Nasti; Venturi; Sidibe; La Vardera; Zilli

Allenatore: William Viali

Arbitro: Sig. Daniele Paterna di Teramo

Assistenti: Sig. Domenico Palermo di Bari e Sig. Domenico Fontemurato di Roma 2

IV Uomo: Sig. Paride Tremolada di Monza

VAR: Sig. Federico La Penna di Roma 1 e Sig. Alberto Santoro di Messina (aVAR)

Marcatori: Marutan (PIS); Masucci (PIS); Morutan (PIS); D’Urso (COS);

Sostituzioni: D’Urso per Butic (COS); Nasti per Vallocchia (COS); Brignola per Merola (COS); Gliozzi per Masucci (PIS); Mastinu per Ionita (PIS); Calò per Voca (COS); Tramoni per Morutan (PIS); Sibilli per Torregrossa (PIS); Zilli per Larrivey (COS); De Vitis per Beruatto (PIS);

Ammoniti: Martino (COS); Vaisanen (COS); Beruatto (PIS); Nasti (COS);

Espulsi:

Recupero: 5’ p.t.; 5’ s.t.