Lun 28 Nov 2022
spot_img
HomeCronacaEsplosione a Catanzaro causata dallo scoppio...

Esplosione a Catanzaro causata dallo scoppio di un ordigno, i carabinieri arrestano un 71enne

È morto una delle due persone coinvolte nell’esplosione di ieri a Catanzaro. L’uomo è deceduto nel reparto di Rianimazione dell’ospedale “Pugliese” del capoluogo dove era ricoverato assieme all’altra persona investita dell’esplosione avvenuta nel quartiere Sant’Antonio sotto il cavalcavia della Tangenziale Ovest.

Il 53enne di nazionalità ucraina è spirato nonostante il delicato intervento chirurgico a cui era stato sottoposto per salvargli la vita. Stazionari le condizioni dell’altra persona anch’essa operata d’urgenza al “Pugliese”.

Intanto, proseguono le indagini portate avanti dai carabinieri sotto il coordinamento della Procura di Catanzaro, per comprendere l’esatta dinamica della vicenda.

Nello specifico, i militari hanno effettuato una perquisizione domiciliare che si è conclusa con esito positivo consentendo alla polizia giudiziaria di rinvenire e sequestrare una carabina calibro 22 semiautomatica con matricola abrasa, opportunamente occultata nella parte superiore di un armadio presente nella camera da letto dell’arrestato.

Al termine delle formalità di rito l’uomo è stato condotto nella casa circondariale di Catanzaro Siano a disposizione dell’Autorità Giudiziaria. In corso accertamenti balistici presso appositi reparti specializzati dell’Arma finalizzati a determinare la provenienza del materiale sequestrato. Il procedimento pende nella fase delle indagini preliminari.