Lun 29 Mag 2023
spot_img
HomeCronacaVandalizzato parco giochi a Cassano Ionio,...

Vandalizzato parco giochi a Cassano Ionio, il sindaco: “Atto vergognoso”

“Quello che i vandali hanno fatto al parco giochi di via Taranto a Sibari, è un atto vergognoso da censurare in ogni modo. Ora sarà tolleranza zero: aderiremo per vie legali.

Ero stato avvisato del fatto che qualcosa – nel parco intitolato alla memoria di Aldo Gatto – non andasse come al solito. Così ieri, mercoledì 24 maggio, mi sono recato personalmente sul posto per un sopralluogo. Quello che mi sono trovato davanti aveva dell’incredibile.

Ignoti hanno distrutto gran parte dell’area ludica e creato altri ingenti danni a quelle complementari. La pavimentazione anti-urto posta sotto i giochi dei bambini è stata quasi completamente divelta. Alcune parti della recinzione sono state manomesse così come alcune panchine alle quali mancano pezzi delle sedute”.

Smontato lo zampillo

“Rovinato anche lo zampillo che è stato letteralmente smontato! Infine, è stato persino dissotterrato e buttato a terra il palo con la targa commemorativa in ricordo di Aldo Gatto. Immediatamente, dopo aver eseguito un sopralluogo completo, ho chiesto ufficialmente alla Polizia locale di sporgere denuncia per assicurare chi ha fatto questo gesto ignobile e vergognoso alla giustizia.

Per farlo ci avvarremo anche delle immagini dell’impianto di video sorveglianza. Lo stesso avevamo fatto per la villetta di Doria. Ho già dato mandato alla squadra manutenzione di intervenire e risolvere i problemi perché la comunità sibarita e i cittadini meritano di poter usufruire a pieno del parco giochi soprattutto in vista dell’estate”.

“L’area, infatti, che è stata ammodernata più volte dalla mia amministrazione comunale nel corso degli anni, spesso viene usata anche come luogo di ritrovo. Chi ha fatto questo deve vergognarsi. Sono delinquenti incivili. Facciamo tanti sacrifici per mandare avanti il nostro Comune in anni non facili dal punto di vista economico e c’è chi pensa a distruggere per puro divertimento pensando di rimanere impunito.

Le cose non vanno così, ci dispiace per loro: individueremo gli autori e dovranno pagare di tasca propria i danni!”. E’ quanto scrive Giovanni Papasso, sindaco di Cassano allo Ionio.