Sab 23 Set 2023
spot_img
HomeCostume & SocietàAmbienteCura del territorio e integrazione: l’esempio...

Cura del territorio e integrazione: l’esempio della Fai Cisl di Reggio Calabria a Sant’Ilario dello Ionio

Reggio Calabria, 5 giugno 2023 – «Una giornata dedicata alla cura del territorio, in particolare del Comune di Sant’Ilario dello Ionio, per valorizzarlo, per custodirlo e lasciarlo agli altri meglio di come lo abbiamo trovato». 

Così il Segretario Generale della Fai Cisl di Reggio Calabria Zema Antonino: «Questo è prendersi cura della nostra terra, stare insieme, ma non solo, è anche integrazione. Perché prendersi cura di un territorio ti rende parte di quel territorio, inizia a far parte del tuo vivere quotidiano, del tuo esserci, del divenire comunità. Questo, per noi, è fare bella la nostra terra».

«Ringraziamo tutti i partecipanti, la Cisl Metropolitana di Reggio Calabria con il Segretario Generale Romolo Piscioneri e la Segretaria Provinciale Nausica Sbarra, l’Anolf Cisl di Reggio Calabria con la copresidente Kouthar Assasi e Lumi Paun, i dirigenti della Fai Cisl di Reggio Calabria e la dirigente Fai Cisl Reggio Calabria Maria Simone, che ha curato insieme alla Segreteria provinciale, l’organizzazione dell’evento.

Ringraziamo il Comune di Sant’Ilario dello Ionio per la sua sensibilità sul tema ambientale e per essersi dato da subito disponibile per ospitarci, il Consorzio Alto Ionio reggino, nella persona del Presidente Pasquale Brizzi per averci donato le piante che sono state messe a dimora, gli SPRAR attivi su questo territorio, Cooperativa Pathos per minori non accompagnati, Cooperativa Jungi Mundu, Cooperativa Iride per SPRAR SIPROIMI che oggi ci hanno aiutato a prenderci cura di questo meraviglioso borgo con una grande testimonianza di integrazione e volontà. 

Ringraziamo i cittadini di questo bellissimo borgo, le associazioni, che ci hanno aiutato in questa giornata per l’ambiente per la valorizzazione del territorio per la cura dell’entroterra della nostra città Metropolitana. 

Un grazie a tutti per aver reso bella anche questa piccola parte d’Italia qui in Sant’Ilario dello Ionio».