Sab 15 Giu 2024
spot_img
HomeSportCalcioArmazem senza freni, onore alla Romualdo...

Armazem senza freni, onore alla Romualdo Montagna. Cerisano e Pixeltek Maranese stappano

Il cerchio si chiude. La lunga stagione dei campionati Us Acli-iMarcos volge al termine, in attesa dell’appendice nazionale in Basilicata (dal 14 al 16 giugno). L’ultima settimana ha decretato… l’immortalità di Armazem che anche quest’anno ha vinto tutto ciò che c’era da vincere, piazzando il colpo finale della Futsal Cup, nonostante la squadra di Nardi si trovasse di fronte la Romualdo Montagna, compagine che ha primeggiato in Championship e si è rivelata senza dubbio team-rivelazione dell’anno. In quella che è stata a tutti gli effetti una Supercoppa, Armazem ha vinto per una sola rete (5-4) a testimonianza dell’equilibrio che ha regnato sovrano. Lo show di Claudio Costabile (tripletta) ha consentito ai campioni della Premier League di fregiarsi anche di questo titolo. Marco Galiano e Francesco Curcio hanno completato l’opera. Tostissima la Romualdo Montagna, in gol con Manuel Fucile (doppietta), Mario Gagliardi e Claudio Spizzirri. E adesso? Ai campionissimi non resta che misurarsi con il meglio nazionale nella fase conclusiva che avrà luogo, appunto, in Basilicata. C’è ancora un ultimo trofeo nel mirino di Armazem. Ma la concorrenza, anche cosentina, non mancherà.

Giornata di festa anche per la Cerisano Soccer che strappa il pass per le fasi nazionali grazie al successo ai rigori (5-7) contro un’indomita Soccer San Pietro. In gol, da una parte Guido Caputo (2), Danny Zicarfelli (2) e Luigi Leonetti, dall’altra Giuseppe Managò (3), Denis Di Santo, Luca D’Angelo, Mattia Chiappetta (più un autogol). Salvezza centrata in scioltezza dalla Calabria Young che ha vinto la finale playout con il punteggio di 7-0 contro il Football Lattarico. Alle doppiette di Samuele Fuoco e Kevin Cosentino, si sono aggiunti i gol di Giuseppe Rodi, Marco Pantusa e Salvatore Salerno.

Capitolo Championship. La favola della Real Cannuzze finisce nella finale playoff contro lo Spezzano C5 che ha avuto la meglio nell’ultima gara degli spareggi-promozione con il punteggio di 4-1, trascinata da una doppietta di Pietro Marasco e dalle reti di Romualdo Rizzo e Fernando Scarcella. Ha impresso la propria firma sul tabellino dei marcatori, per gli ospiti, anche Matteo Rizzuti. Una magra consolazione per la Real Cannuzze, che è uscita comunque a testa alta, meritando di giocarsela fino alla fine. Conferma in Championship anche per Wild Boars che ha battuto per 8-6 Campetto Marzi, guadagnandosi la tanto agognata conferma in categoria. Oltre al poker di Stanislao Bozzo, da sottolineare le reti di Ettore Filippelli (doppietta), Oreste Reda e Daniele Ferraro. Non è bastata la tripletta di Elio Alessio, al pari delle reti di Francesco Scalzo, Manuel Ruffolo e Fabio Mirabelli, alla Campetto Marzi.

Per quanto riguarda la League One, c’era da stabilire l’ultimo posto-promozione in Championship e se l’è aggiudicato la Pixeltek Maranese che ha superato la Real Briconatura con il punteggio di 4-9. In grandissimo spolvero Vincenzo Greco, autore di cinque reti, così come Sergio De Luca (tripletta). L’altro sigillo è stato apposto da Alessandro Conforti. La Real Briconatura ha lottato (come testimoniano la tripletta di Mario Caligiuri e il gol di Giovanni Guido) ma alla fine si è dovuta arrendere.

È possibile conoscere tutti gli aggiornamenti sui campionati e le iniziative consultando il sito. Qui si possono trovare tutti i risultati e anche le pagine Facebook (Us Acli Cosenza) e Instagram (usaclicosenza).