Mer 24 Lug 2024
spot_img
HomeCostume & SocietàAmbienteLa salvaguardia delle tartarughe marine a...

La salvaguardia delle tartarughe marine a Crotone: un appello alla comunità

Nella serena cornice del lido Gambero Rosso di Crotone, un evento naturale ha catturato l’attenzione e suscitato preoccupazione tra gli ambientalisti e gli amanti della natura: una tartaruga marina ha tentato di deporre le sue uova sulla sabbia dorata della spiaggia.

Paolo Asteriti, rappresentante del WWF, ha condiviso su Facebook l’accaduto, esprimendo la speranza che l’animale possa trovare un luogo sicuro nelle vicinanze per completare il suo ciclo riproduttivo.

Il ritorno della tartaruga in mare senza deporre le uova è un fenomeno che solleva interrogativi. Le cause possono essere molteplici: dalla presenza di luci artificiali che disorientano l’animale, al rumore eccessivo, fino all’attività umana sulla spiaggia che può disturbare o impedire il processo naturale di nidificazione.

Il WWF ha lanciato un appello alla comunità locale e ai visitatori del lido: se si dovessero notare tracce sulla sabbia che indicano un tentativo di nidificazione, è fondamentale contattare immediatamente la capitaneria di porto al numero 1530.

Inoltre, nel caso si assista alla deposizione delle uova, è vitale mantenere una distanza di almeno 10 metri, evitare l’uso di flash o altre fonti luminose e rimanere in silenzio per non disturbare la tartaruga.

Questo episodio sottolinea l’importanza della conservazione delle specie marine e del loro habitat. Le tartarughe marine sono creature meravigliose che svolgono un ruolo cruciale negli ecosistemi marini. Proteggere questi animali significa preservare la biodiversità e garantire che le generazioni future possano continuare ad ammirare la loro maestosa presenza nei nostri mari.