Era in vacanza a Messina, arrestato latitante calabrese

Pubblicità

E’ terminata ieri sera la latitanza di Francesco Riitano. L’uomo elemento di spicco della  Cosca Gallace di Guardavalle (CZ), era a cena in compagnia di familiari in un appartamento presso una residenza turistica a Giardini Naxos. Il 39enne al momento dell’irruzione ha tentato di improvvisare una fuga,anche se seminudo, saltando dal balcone dell’appartamento in cui trascorreva la latitanza, ma è stato prontamente bloccato dai Carabinieri del ROS – congiuntamente a quelli dei Comandi Provinciali di Catanzaro e Messina. Con sé aveva carta di identità, patente e passaporto italiani perfettamente falsificati ed intestati ad un nome di fantasia, nonché denaro contante e telefoni cellulari.

L’uomo era gravato da un provvedimento di cattura (O.C.C.C. n. 41946/2015 RGNR e n. 13146/2015 RGGIP) emesso il 02.05.2017 dal Tribunale Ordinario di Milano a firma del GIP d.ssa Maria Cristina Mannocci, per avere promosso, organizzato, costituito, finanziato, diretto e partecipato ad associazione con base logistica ad Arluno (MI), appartenente alla cosca ‘ndranghetista dei “Gallace” finalizzata all’importazione sul territorio nazionale e al traffico di ingenti quantitativi di cocaina approvvigionata dal Sud-America.

Pubblicità