Gio 17 Giu 2021
Advertising
Home Costume & Società Al via la nuova rubrica di...

Al via la nuova rubrica di Cdn: viaggio nelle professioni. Alfredo Bruno racconta la sua storia di event manager

Inizia, da oggi, un viaggio all’interno del mondo delle professioni e dei mestieri. Cdn va alla scoperta dei professionisti della nostra regione che, con la loro esperienza, racconteranno alla nostra testata quel che accade in Calabria e come si sviluppa l’arte del lavoro. Quello che non sempre si vede, quello che non sempre si racconta.

 

Iniziamo con Alfredo Bruno, cosentino doc, event planner, event manager, show manager, fashion promoter, fashion coach. Negli anni 80-90, dopo essersi fatto le ossa e fatto conoscere come promoter e organizzatore party ed eventi per i principali locali e discoteche della provincia di Cosenza, incomincia ad approcciarsi al mondo della moda lavorando per l’azienda di famiglia. Gli anni ’80 stanno per finire e un nuovo mondo sta per affascinarlo. L’intimo e la lingerie caratterizzano questo suo percorso. Un approccio in grande stile per un neofita del pret a porter, fatto di sfilate, set fotografici, collaborazioni con le principali griffe del periodo. Proprio nella campagna pubblicitaria per una nota azienda nazionale Incrocia una giovanissima Vanessa Incontrada. Gli anni passano e arrivano i meritati riconoscimenti.

Primi anni 2000

Il nuovo millennio è alle porte e una nuova avventura sta per prendere il volo: il mondo dello spettacolo. Da sempre affascinato dal teatro musical, inventa una nuova forma spettacolistica, che unisce quello che fino a quel momento era stato il suo lavoro (la moda) al teatro. Diventa così ideatore e produttore di due eventi che riscuoteranno un enorme successo in tutta Italia: “In&Out”, presentato in occasione del primo Gay Pride italiano nel 2000 e “Sognando il Moulin Rouge”, entrambi ispirati alle famose pellicole cinematografiche.

Sulla scia del successo ottenuto con i due musical, diventa promoter per gli spettacoli di Biagio Izzo per la Calabria e collaboratore del produttore Bruno Tabacchini. Sua l’organizzazione degli spettacoli per la Calabria “Tutto per Eva solo per Eva” (2004), “C’è un uomo nudo in casa” (2006), “Due comici in paradiso” (2007), “Il re di New York” (2008), “Una pillola per piacere” (2009). In questo periodo si dedica anche alla promozione e alla distribuzione di spettacoli prodotti da compagnie emergenti, portando piccole realtà, a debuttare per importanti festival internazionali e sui palcoscenici dei maggiori teatri italiani.  Nel 2003 è ideatore della prima edizione della rassegna “Rende Teatro festival”, proponendo un cartellone di grande prestigio, apertosi con “Se stasera sono qui” di Loretta Goggi e conclusosi con lo storico sold out de “Se ce l’o’ fatta io… ce la puoi farcela anche tu”, l’esilarante piece del comico Checco Zalone.

Dal 2010 ad oggi

Il richiamo del mondo della moda è però troppo forte da non poterlo assecondare. È il giorno di san Valentino, il 14 febbraio 2013 quando fa il suo esordio MisSposi Italia. Nasce come concorso di bellezza che permette a chiunque voglia sfilare in abito bianco di coronare il proprio sogno e sentirsi sposa per una sera. Diventa però col tempo un vero e proprio contenitore e riferimento per il mondo del wedding nazionale. La passerella e il concorso di bellezza diventa solo il pretesto per l’organizzazione di “eventi nell’evento”, una vera e propria vetrina.

MisSposi diventa un marchio di promozione per ogni operatore che voglia promuovere la propria attività nel campo del matrimonio.

Incominciano così le collaborazioni televisive con Enzo Miccio, Stefano Blandaleone. Stilisti affermati come Nicole Cavallo, Alessanda Rinaudo, Antonio Riva, gestori delle più rinomate location e sale ricevimenti

Inoltre, grazie alla collaborazione con l’associazione “Nichi Aprile Gatti”, nasce “MisSposi per il sociale”, un evento annuale di raccolta fondi, nel quale, seguendo il format ideato dieci anni prima, la moda incontra il musical e il teatro. Tre gli spettacoli prodotti: “Il sogno di Arintha” (2015), “Prima o poi mi sposo” (2016) e “Mia, una favola che fa bene al cuore” (2018), tutti a sfondo benefico.

Dal 2018 MisSposi Italia è anche un academy che forma future modelle e hostess da inserire nel mondo del fashion, per showcase, eventi.

“Se puoi sognarlo puoi farlo”, è il suo motto che si ispira ad un certo Walt Disney.

“MisSposi Italia è una associazione che si occupa di formazione e valorizzazione di giovani ed aspiranti modelle, organizzazione di eventi di moda e wedding. Svolge corsi di portamento e stile, posa fotografica, motivazionali, dizione e presentazione verbale e non verbale e corsi per la formazione di hostess di sala e congressi. Tali corsi/stage si svolgono su tutto il territorio nazionale grazie alla collaborazione di alcuni professionisti del settore”, racconta a Cdn.

Le ragazze di Missposi sono state protagoniste di sfilate in passerella per grandi stilisti a livello nazionale come Antonio Riva, Stefano Blandaleone, Amelia Casablanca, Damiani Gioeilli, ReCarlo ed hanno partecipato a trasmissioni televisive come “Enzo Missione Spose ” su Real Time, trasmissione condotta da Enzo Miccio. Ospiti di Stefano Blandaleone nel corso della trasmissione Tv “Buon pomeriggio” in onda su Telenorba Sky canale 510.

prove delle modelle
prove delle modelle

Bruno tra le modelle
Bruno tra le modelle spose