Bevacqua: “Intervenire subito sulla Mirto-Caloveto”

264

“Le condizioni della strada provinciale 531 Mirto-Caloveto necessitano di provvedimenti immediati e, nella mia qualità di presidente della Commissione Ambiente e Territorio mi sto attivando presso tutti gli enti e gli organi istituzionali interessati affinché siano messi in opera i primi indispensabili interventi”.

È quanto dichiara il consigliere regionale Mimmo Bevacqua, il quale così prosegue: “La voragine spalancatasi all’altezza del bivio Liboia e il conseguente legittimo allarme lanciato dal sindaco Mazza non possono assolutamente essere trascurati: l’approssimarsi delle piogge invernali deve spingere a un’accelerazione di misure urgenti. Bene ha fatto il sindaco a incaricare l’ufficio tecnico comunale di redigere apposita dettagliata relazione sullo stato dei fatti da inoltrare ad Anas, Provincia e Regione. Mi occupo da tempo di questo territorio e, dopo anni di impegno, stiamo completando l’iter della Longobucco-Mare: la nuova arteria non è però e non deve essere un’alternativa viaria bensì un rafforzamento e una migliore concretizzazione del diritto alla mobilità di queste comunità. Le nostre aree interne rischiano l’isolamento, il che si traduce, inevitabilmente, in difficoltà reiterate ed ingiuste per i cittadini che le abitano e in aumento esponenziale delle ragioni che inducono allo spopolamento”.

“Le infrastrutture viarie – continua Bevacqua – sono già di per sé insufficienti: se poi non riusciamo a mantenere e manutenere quelle esistenti la situazione diventa disastrosa. Bisogna pensare a un quadro complessivo che contempli la garanzia di interventi organici ed esaustivi. Quando, però, si paventa l’isolamento di intere cittadinanze, allora c’è poco da discutere: le risorse vanno spostate senza indugio e messe a disposizione. Prima si ripara, poi si discute sul resto”.