7mila euro per un matrimonio di “comodo”, 4 denunce

25

Sono stati denunciati per favoreggiamento dell’immigrazione clandestina.

Gli uomini della Guardia di Finanza, hanno sottoposto a controllo, nel territorio di Roseto Capo Spulico, un’auto proveniente da Bari e diretta a Corigliano Rossano con a bordo i quattro stranieri. I tre passeggeri e l’autista della macchina hanno giustificato la loro presenza nella zona dichiarando di provenire dalla Basilicata, dove avevano cercato lavoro come braccianti agricoli. I militari, dopo una minuziosa verifica dell’abitacolo, hanno  trovato sull’auto numerosi documenti attestanti la prossima realizzazione di un matrimonio “combinato”.

A confessare tutto poi è stata la donna la quale ha dichiarato che il matrimonio era stato orchestrato per fare ottenere il permesso di soggiorno al futuro “sposo” marocchino che lo avrebbe pagato 7 mila euro, di cui 3000 già pagati e il resto il giorno delle nozze.

I quattro, tre uomini di nazionalità marocchina e una donna romena, sono stati denunciati a piede libero e rischiano la reclusione da uno a cinque anni e la multa di 15.000 euro.