Verità sulla morte di Bergamini e “no” al trasferimento di Facciolla, manifestazione a Cosenza(video/interviste)

Pubblicità

Si é svolta puntuale davanti al Tribunale di Cosenza la manifestazione, programmata già nei giorni scorsi, per chiedere “giustizia e verità” sulla morte di Denis Bergamini, ma non solo. L’organizzazione del raduno davanti il palazzo di giustizia bruzio infatti era anche a sostegno del Procuratore della Repubblica di Castrovillari, Eugenio Facciolla, trasferito a Potenza come giudice civile dal Consiglio Superiore della Magistratura perché indagato in un’inchiesta della Procura di Salerno, competente sui procedimenti riguardanti i magistrati del Distretto di Corte d’appello di Catanzaro.

Il procuratore Facciolla aveva riaperto l’inchiesta sulla morte di Bergamini, il calciatore morto in circostanze mai chiarite nel 1989, prefigurando nuovi scenari sulla dinamica del decesso del calciatore, attribuito in un primo tempo a suicidio.

Il piazzale antistante il tribunale di Cosenza gremito di gente che continua a reclamare la verità sul decesso del giovane Bergamini e chiede che sia revocato il trasferimento di Facciolla.

Pubblicità