130 ragazzi studiano per diventare imprenditori. Presentato in Confidustria Cosenza il concorso latuaideadimpresa

Pubblicità

“La Calabria ha bisogno di nuovi giovani imprenditori perché abbiamo necessità di costruire il riscatto che questa terra merita di avere. Abbiamo vissuto un periodo in cui fare l’imprenditore appariva come una scelta imprevedibile e difficile da portare avanti, invece dobbiamo raccontare ai giovani che è il mestiere più bello del mondo perché consente di realizzare i propri sogni”.

Lo ha detto il presidente di Confindustria Cosenza Fortunato Amarelli nell’aprire la giornata di presentazione del concorso nazionale latuaideadimpresa®, promosso in Calabria dagli industriali cosentini, fornisce l’occasione per ragionare con gli studenti su come fare impresa sul territorio, partendo dalle esigenze e dai bisogni della società.

In Confindustria Cosenza si sono dati appuntamento i vertici dell’Associazione con 130 studenti provenienti dall’Istituto di Istruzione Superiore di Castrolibero, Istituto Tecnico Industriale “A. Monaco” di Cosenza e dai Licei “Pitagora” di Rende, “Fermi”, “Lucrezia della Valle” e “Scorza” di Cosenza ed il Liceo Scientifico “Galilei” di Trebisacce. “

Approcciare da vicino ad una realtà complessa qual è quella dell’impresa – ha dichiarato il direttore degli industriali Rosario Branda – capirne il funzionamento, studiarne i valori, comportamenti guida ed i processi che la governano sono gli obiettivi che riteniamo strategici per coinvolgere i giovani in progetti di orientamento al mercato del lavoro”.

Modalità, tempi e step del concorso latuaideadimpresa® sono stati illustrati dalla responsabile del progetto e dell’Area Comunicazione ed Education di Confindustria Cosenza Monica Perri. Per il presidente dei Giovani Imprenditori Roberto Rugna “latuaideadimpresa® “non è, quindi, solo una competizione nazionale tra idee imprenditoriali ma una occasione formativa concreta per sviluppare idee, una efficace azione di orientamento affinché la cultura d’impresa diventi parte integrante dei curricula formativi dei giovani”.

L’esperto Carlo Foti di Business Value per Sistemi Formativi Confindustria si è soffermato su come realizzare un business plan. Il percorso prevede la realizzazione da parte degli studenti di un business plan ed un video-spot per promuovere il prodotto o il servizio ideato. Il lavoro degli studenti sarà valutato dagli imprenditori. I progetti più votati di ciascun territorio in gara parteciperanno, ad aprile, al Festival dei Giovani® che si svolgerà a Gaeta. Verranno valutati da una giuria composta da Sistemi Formativi di Confindustria, Università LUISS Guido Carli, 4.Manager, Noisiamofuturo®, che decreterà il vincitore nazionale dell’edizione de latuaideadimpresa 2020. Tutti gli studenti potranno cimentarsi in una prova pratica: come giovani startupper dovranno esporre i loro progetti agli investitori, mettendo in campo le competenze acquisite in termini di capacità di sintesi ed efficacia della comunicazione.

Advertisement
Web Hosting