Mer 3 Giu 2020
Advertising
Home Cronaca 18 arresti a Cosenza per omicidio,...

18 arresti a Cosenza per omicidio, estorsione,spaccio di droga (video)

- Advertisement -

Sfrecciano sulle vie di Cosenza a sirene spiegate, sono gli uomini della Polizia di Stato, dell’Arma dei Carabinieri e della Guardia di Finanza che sin dalle prime ore di questa  mattina hanno dato esecuzione a un articolato provvedimento di fermo di indiziato di delitto della Direzione Distrettuale Antimafia, nei confronti dei 18 soggetti appartenenti ai due principali clan di ‘ndrangheta operanti a Cosenza e ritenuti responsabili, a vario titolo, dei reati di omicidio, estorsione (tentata e consumata, vari episodi), porto e detenzione abusivi di arma (diversi episodi), ricettazione, spaccio di sostanze stupefacenti, usura (diversi episodi), lesioni, tutti aggravati dalle modalità mafiose.

I dettagli ed i nomi sono stati resi noti nel corso di una conferenza stampa che si è tenuta alle 11 presso la Procura della Repubblica di Catanzaro alla presenza del Procuratore Capo Nicola Gratteri e dei vertici delle Forze dell’Ordine. 

Nell’operazione ribattezzata “Testa del Serpente” è finito anche un poliziotto in servizio alla Questura di Cosenza, smascherato dagli stessi colleghi, indagato per rivelazione del segreto investigativo. Avrebbe passato informazioni sulle indagini in corso delle forze dell’ordine ad alcuni degli appartenenti ai clan.

Gli altri fermati: Luigi Abbruzzese, Antonio Abbruzzese, Marco Abbruzzese, Nicola Abbruzzese, Franco Abbrizzese, Antonio Marotta, Francesco Casella, Antonio Bevilacqua, Antonio Colasuonno, Claudio Aluschi, Adamo Attento, Roberto Porcaro, Carlo Drago, Giovanni Drago, Alberto Turboli, Andrea D’Elia, Pasquale Germano.