Buone nuove per i tirocinanti negli uffici giudiziari calabresi

Pubblicità
Attraverso un comunicato stampa “I Tirocinanti della giustizia” vogliono ringraziare il Presidente del Tribunale di Cosenza.
“A volte una richiesta fatta con garbo ed umiltà è capace di ottenere un concreto risultato più dello svolazzar di mille bandiere e manifestazioni di protesta.
In un clima di campagna elettorale, dove i candidati consiglieri alle prossime elezioni regionali spuntano dal nulla dichiarandosi paladini della drammatica situazione dei tirocinanti della giustizia promettendone la risoluzione in caso di loro eventuale elezione; in un contesto difficile che vede sempre più aumentare la disoccupazione e la precarietà del lavoro e dove quindi i tirocinanti appaiono come succulento bacino da cui le sigle sindacali sperano di attingere nuovi tesserati, nasce l’idea di due tirocinanti di rivolgersi direttamente  alla figura istituzionale più vicina a loro: il Presidente del Tribunale di Cosenza, Dott.ssa Maria Luisa Mingrone.
E lo fanno in punta di piedi chiedendo alla segreteria della presidenza di poter intercedere per loro con il Presidente affinchè la Sua sempre risaputa sensibilità verso la questione dei tirocinanti che da diversi, forse troppi anni, collaborano nelle diverse cancellerie del tribunale da Lei presieduto, possa trasformarsi in un atto concreto di sostegno e solidarietà.
La risposta non si è fatta attendere. Immediatamente la Dott.ssa Maria Luisa Mingrone si è resa disponibile a compiere un atto che per noi tirocinanti è di grande valore perchè esprime stima e apprezzamento per il lavoro che svolgiamo ogni giorno nelle cancellerie del tribunale.
Si tratta di una lettera indirizzata direttamente al Ministro della Giustizia e ad altri illustri destinatari che mette in risalto l’importanza e il ruolo fondamentale di tantissime persone che hanno partecipato a vario titolo come Tirocinanti negli uffici giudiziari calabresi e si conclude con una proposta concreta di possibili sbocchi occupazionali.
La proposta  punta alle grandi potenzialità ed opportunità al fine di superare ogni forma di precariato garantendo una occupazione stabile che offrirebbe, nel contempo, servizi più efficienti ai cittadini grazie alla copertura di vacanze di organico.
Riteniamo doveroso rendere pubblica la missiva del Presidente del Tribunale di Cosenza, che qui si allega, affinchè anche altri tirocinanti possano apprezzarne il contenuto, così come riteniamo doveroso, da parte nostra, ringraziare pubblicamente la Dott.ssa Mingrone per la Sua fattiva disponibilità ad essere di sostegno e vicinanza alla nostra difficile situazione di precariato.
Grazie Presidente !!!”
Pubblicità