Serie B: Cosenza – Benevento, “testa coda” da brividi al San Vito-Gigi Marulla

cosenza-benevento-calcio-serie b-partita
Pubblicità

In totale emergenza, ma spinto da migliaia di persone, il Cosenza vuole dare un calcio alla crisi.

La squadra allenata da Braglia è stata sfortunata a perdere a Pescara lunedì scorso, ma la sconfitta in rimonta ha confermato i limiti della squadra sia di carattere che di tenuta della difesa.

Un rinforzo al centro della difesa sarebbe servito come il pane nel corso del calciomercato invernale, ma non è arrivato. Il terzino destro Casasola e il centrocampista Prezioso si sono ben disimpegnati nella scorsa partita, ma potrebbero non bastare per centrare la salvezza. L’assenza per infortunio in attacco di Riviere e quelli per squalifica di Perina, Sciaudone e Kanoutè non fanno che complicare i piani.

Il Benevento arriva da due pareggi e una vittoria, un bottino tutto sommato positivo ma non in linea con lo strapotere dimostrato nel girone d’andata.

I giocatori guidati da mister Inzaghi, vogliono riprendere a correre, la gara con la Salernitana ha fatto capire che la A è ad un passo ma non bisogna sottovalutare nessun avversario. Qualche assenza anche per il Benevento. Out Tuia, Kragl, Maggio e Tello, oltre allo squalificato Riccardo Improta.

Pubblicità