Infrastrutture viarie in Calabria, Russo della Cisl spinge l’acceleratore

infrastrutture stradali calabria
Pubblicità

«È il momento di avviare la realizzazione di opere che miglioreranno significativamente il sistema viario della Calabria, favorendo lo sviluppo e creando nuova occupazione, perché i calabresi chiedono lavoro e non sussidi», afferma Tonino Russo, Segretario generale della Cisl regionale, in riferimento alla pubblicazione in Gazzetta Ufficiale della Delibera CIPE n. 36/2019 che riguarda l’approvazione dell’aggiornamento 2018-2019 del contratto di programma 2016-2020 tra Ministero delle infrastrutture e dei trasporti e Anas S.p.a.

«La Cisl chiede con forza di accelerare le procedure per avviare lavori indispensabili di cui da anni sostiene la necessità e l’urgenza, poiché sono disponibili oltre tre miliardi di investimenti per il completamento, l’adeguamento e la messa in sicurezza delle infrastrutture stradali. Con soddisfazione – prosegue Russo – vediamo che, insieme ad altre opere importanti come il completamento della Trasversale delle Serre, è stato finalmente approvato, rispetto all’attuale tracciato della S.S. 106, il progetto del nuovo itinerario in variante per il collegamento Catanzaro-Crotone, sulla base dello studio di fattibilità realizzato da Anas su richiesta della Regione Calabria, che consentirà una migliore raggiungibilità dei centri dell’entroterra e la connessione con la fascia litoranea.

Si può, inoltre, procedere al completamento del macro-lotto n. 3 che prevede il collegamento Roseto-Sibari, uno degli elementi cardine nel progetto di trasformazione del Corridoio Jonico in un’infrastruttura stradale di grande comunicazione, con funzione di collegamento dei litorali jonici della Calabria, della Basilicata e della Puglia. La realizzazione non si riduce ai 38 km di tracciato stradale – evidenzia il Segretario generale di Cisl Calabria –, ma prevede anche lavori finalizzati alla conservazione e valorizzazione delle testimonianze archeologiche dell’area di Sibari, oltre a opere connesse e interventi compensativi ambientali, sociali e territoriali.

Pubblicità