Muore dopo il parto per un’emorragia, chiuse le indagini

santina adamo ospedale cetraro
Pubblicità

E’ morta il 17 Luglio del 2019 in seguito ad uno shock emorragico post parto, causato da presunte «omissioni e negligenze» nell’ospedale di Cetraro, dove la mamma 36enne, Santina Adamo, si era recata per mettere al mondo il suo secondo figlio.

Lo shock emorragico post parto, sarebbe stata la causa di morte della donna, deceduta nel nosocomio di Cetraro (Cosenza) poco dopo aver dato alla luce il suo bambino. Il motivo del decesso prodotto dai risultati dell’autopsia sul corpo senza vita della 36enne di Rota Greta eseguita dal medico legale all’ospedale Annunziata di Cosenza.

È sulla sequela di responsabilità interne al nosocomio che ora, la Procura di Paola diretta da Pierpaolo Bruni, ha chiuso le indagini, notificando il provvedimento di conclusione ai ginecologi Angelo Cannizzaro e Concetta Perri; ai medici specialisti in Anestesia e Rianimazione, Alessandra Chidichimo e Francesco Amoroso e all’ostetrica Loretta De Biase.

A loro verrà ora concesso il tempo di venti giorni per produrre memorie difensive o richiedere di essere sentiti dai magistrati, ovviamente assistiti dai legali di fiducia.

Pubblicità