Bevacqua,capogrupp Pd: “maggiore condivisione fra Consiglio e Giunta nell’emergenza in atto”

Pubblicità

“Finalmente il Consiglio Regionale si è formalmente insediato e, da oggi, è nel pieno dei suoi poteri: l’emergenza che stiamo vivendo necessita che ogni Istituzione sia pienamente operativa per contribuire con l’attività di competenza. Faccio i mei auguri al consigliere Mimmo Tallini per la sua elezione a Presidente dell’Assemblea Legislativa, nonché al collega Nicola Irto, eletto vice presiedente su indicazione e con pieno sostegno del nostro partito; i migliori auguri anche al neo vice presidente Morrone e ai segretari questori, Mancuso e Di Natale). Sono certo che Tallini, anche in virtù della sua lunga esperienza, non mancherà di garantire imparzialità ed equilibrio nello svolgimento dei lavori”.

È quanto dichiara il capogruppo PD, Mimmo Bevacqua, che così prosegue: “Il Gruppo PD ha colto altresì l’occasione per chiedere alla Presidente della Giunta una esauriente informativa sulle azioni compiute e su quelle in programma a breve in ordine alla battaglia anti Covid-19: alla Santelli, di cui abbiamo apprezzato la chiarezza, abbiamo chiesto una maggiore condivisione nelle scelte nonché un impegno specifico nel razionalizzare e uniformare la catena di comando nella sanità calabrese. Ribadendo la nostra proposta di avviare un potenziamento dei tamponi (soprattutto per l’individuazione preventiva degli asintomatici), abbiamo sottolineato la necessità impellente di porre in essere tutte le iniziative utili per consentire alla Calabria di uscire dal commissariamento.

Quanto al “dopo emergenza”, cui la politica non potrà farsi trovare impreparata, riteniamo prioritario aprire fin d’ora una riflessione seria e concreta sulle possibili rimodulazioni delle Misure POR, in maniera tale da indirizzarle verso le attività maggiormente colpite dalla crisi in atto”. “Unica nota davvero stonata nella seduta odierna – conclude Bevacqua – la decisione della maggioranza di approvare un Ordine del Giorno che, senza alcuna preliminare discussione con la minoranza, è inteso a sospendere l’applicazione della Delibera di Giunta e del relativo Regolamento, approvati nel novembre scorso, relativi alle procedure di autorizzazione e accreditamento delle strutture residenziali socio-assistenziali”.

Pubblicità