Home RUBRICHE Avvia il Tuo Piano B Ciclovia dei parchi, la Regione pubblica...

Ciclovia dei parchi, la Regione pubblica bando per le imprese

Rubrica “Avvia il tuo Piano B”

a cura di Anna InfantePiano B Event Project Management

Una pista ciclabile di 545 km collega i quattro parchi naturali calabresi partendo dal Parco Nazionale del Pollino. Un incentivo al turismo sostenibile e di prossimità per promuovere il territorio. Un progetto, sostenuto dai fondi del Programma Operativo Regionale 2014 2020, che necessita ora di essere valorizzato attraverso il miglioramento “delle condizioni e degli standard di offerte e fruizione turistica”; un bando quindi volto a sostenere la nascita, la crescita e lo sviluppo di attività imprenditoriali capaci di migliorare e qualificare i servizi turistici a servizio della ciclovia.

In particolare, l’avviso sostiene due specifici ambiti prioritari: il primo rivolto al “Potenziamento e qualificazione dei servizi strettamente connessi alla fruizione della ciclovia dei Parchi della Calabria”, come ad esempio aree attrezzate per camper, ristorazione, noleggio biciclette, parchi divertimento, riparazione di articoli sportivi, lavanderie –  il secondo al “Rafforzamento e qualificazione degli altri servizi turistici legati alla logistica (movimentazione cose e persone connesse alla ciclovia) e all’assistenza turistica” come ad esempio trasporto con taxi, attività di agenzie di viaggio, trasporto per vie d’acqua interne,  guide turistiche.

Le risorse impegnate sono 4 milioni di euro di cui 3 milioni di euro di finanziamenti sul primo ambito di intervento ed 1 milione di euro sul secondo.   L’avviso prevede una procedura di selezione a “graduatoria”.  Tra i requisiti di partecipazione una nota a parte il criterio di valutazione a favore della legalità: le imprese e le persone considerate vittime della criminalità avranno una premialità di 30 punti su 100.

Possono presentare domanda di agevolazione sia persone fisiche che intendono avviare una attività di impresa, o PMI in esercizio di impresa ed il cui codice Ateco primario sia riferibile ad una delle attività economiche ammesse da bando. L’agevolazione può essere concessa con un’intensità di aiuto pari al 70% delle spese ammissibili fino al contributo massimo concedibile in regime de minimis per i progetti presentati da imprese a prevalente gestione e partecipazione giovanile fino a 29 anni compiuti alla data di presentazione della domanda, pari al 60% delle spese ammissibili fino al contributo massimo concedibile in regime de minimis per progetti presentati da soggetti diversi. Si specifica che non sono ammesse spese legate all’acquisto di immobili e terreni.

È tuttavia necessario porre l’attenzione sulla localizzazione degli interventi.

Infatti, per quanto concerne il primo ambito (Potenziamento e qualificazione dei servizi di ricettività) l’areale di destinazione è quello che ricade in un buffer di 5 km per lato della Pista Ciclabile dei Parchi della Calabria. L’art. 6 dell’Avviso specifica che è ammissibile 1 sola tipologia di intervento per Comune.  Per il secondo ambito (Rafforzamento e qualificazione degli altri servizi turistici) le attività possono essere localizzate in tutto il territorio regionale, ma per ogni provincia è ammissibile una sola tipologia di intervento.

Il decreto di approvazione del bando presentato è in corso di formalizzazione; dalla sua pubblicazione saranno 60 i giorni disponibili per la presentazione della domanda.

 

L’avviso è finalizzato all’implementazione dell’Azione 3.3.2 “Supporto allo sviluppo di prodotti e servizi complementari alla valorizzazione di identificati attrattori culturali e naturali del territorio” dell’Asse 3 – Competitività dei sistemi produttivi” del PAC Calabria 2014/-2020.

 

Per maggiori info puoi contattare: consulenza@pianob.eu