Gio 22 Ott 2020
Advertising
Home RUBRICHE Vitambiente A Cerisano (CS) una "Serata fra...

A Cerisano (CS) una “Serata fra le Stelle”

Serata astronomo-ambientale a Palazzo Sersale di Cerisano (CS)

di Mariafederica Martire

Una location suggestiva quella che ha ospitato lo scorso sabato l’evento “Serata tra le stelle” promosso dal Circolo Vitambiente di Cosenza e che si è svolta grazie alla partecipazione del gruppo astrofili Menkalinan di Cosenza. La manifestazione, dalle tematiche ambientali-astronomiche, si è tenuta nella sala all’aperto di Palazzo Sersale, nell’antichissimo borgo del Comune di Cerisano, a pochi passi dal capoluogo cosentino. Lontani dalle luci abbaglianti e dal frastuono della città, si è ammirata la bellezza del cielo notturno di un mese di ottobre che ha offerto la visione delle costellazioni tipiche della stagione autunnale e di quelle poche restanti del periodo estivo. 

L’evento ha avuto ad oggetto il connubio tra le tematiche ambientali e quelle astronomiche, evidenziato grazie ad una previa spiegazione della posizione che il nostro pianeta Terra occupa nell’Universo fino ad oggi conosciuto. A tal proposito, l’astrofilo Corrado Iannuzzi ha dichiarato che “è stata una serata importante a cui tenevamo tutti. Sentivamo il bisogno di guardare da un altro punto di vista la nostra realtà, cercando di contestualizzarla in una visione più ampia e critica. Per questo si è parlato di quanto fosse prezioso il nostro pianeta, anche se spesso lo diamo troppo per scontato. Credo che sia stato un ottimo punto di partenza su cui costruire nuovi progetti oltre che una nuova sensibilità, dato che oggi è sempre più difficile essere ascoltati e mantenere l’attenzione sulle tematiche ambientali”.

La serata è culminata con la lettura del cielo e con l’osservazione delle costellazioni di ottobre a cura dell’astrofilo Angelo Mendicelli. Particolare attenzione è stata rivolta alle costellazioni inerenti il ciclo di Andromeda e, tra queste, le costellazioni che raffigurano l’eroe Perseo e la bellissima Andromeda, figlia della re Cefeo e della regina Cassiopea. Queste costellazioni hanno avuto un ruolo chiave per identificare la stella polare e illustrare i concetti basilari dell’orientamento sotto la volta celeste. 

Una serata che ha dovuto far fronte alle tipiche problematiche del periodo di emergenza sanitaria in cui viviamo, come ha chiosato Mariafederica Martire, presidentessa del Circolo Vitambiente di Cosenza, ma che non ha impedito lo svolgimento dell’evento in maniera ordinata e con il rispetto del distanziamento sociale. 

Nonostante le limitazioni imposte dal periodo in questione, l’amore per la conoscenza e il fascino dell’universo hanno prevalso, regalando ancora una volta un’astrazione totale dai problemi della vita quotidiana. “Siamo solo un granello di polvere minuscola in un universo infinito” ha, più volte, ribadito Corrado Iannuzzi nel corso della sua presentazione. “Ricordiamocene la prossima volta che i problemi della vita quotidiana ci sembreranno insormontabili, perché non siamo altro che straordinariamente minuscoli rispetto allo spazio dell’universo intorno a noi ” ha, poi, concluso.