Home Attualità Aumento dei positivi Covid, Corbelli: "riaprire...

Aumento dei positivi Covid, Corbelli: “riaprire le scuole dopo le feste”

Il leader del Movimento Diritti Civili, Franco Corbelli, chiede al sindaco di Cosenza, Mario Occhiuto, di chiudere le scuole, di non ignorare l’appello dell’Asp e ieri anche dei pediatri della provincia e alla luce anche del nuovo, ultimo, in ordine di tempo, caso di contagio in una scuola dell’infanzia della città bruzia che ha portato alla chiusura della scuola e costretto adesso alla quarantena tutti i bambini e il personale scolastico. “Vorrei dire al sindaco di Cosenza, all’amico Occhiuto, che sta sbagliando, a tenere aperte le scuole. Non ha senso averle aperte per pochi giorni per poi chiuderle per le festività natalizie, mettendo a forte rischio centinaia di bambini, i loro maestri e le stesse loro famiglie.

L’episodio di contagio di queste ultime ore in una scuola dell’infanzia della città bruzia dimostra quanto sia sbagliata e ingiustificata l’apertura delle scuole per pochi giorni prima della pausa natalizia. L’amico Mario dovrebbe fare come stanno facendo tanti altri sindaci che stanno tenendo chiuse le scuole. I sindaci non devono riaprire per Natale le scuole solo per pochi giorni, bisogna tenerle chiuse sino a gennaio, perché è un grave errore che potrebbe avere conseguenze disastrose la sentenza del Tar, che, nei giorni scorsi, si è pronunciato sul solo caso di Paola ma di fatto si potrebbe estendere a tutta la regione.

Corbelli sono molti giorni che si sta battendo per la chiusura delle scuole con una campagna sulla popolare pagina Fb di Diritti Civili che continua a far registrare decine di migliaia di condivisioni da parte dei calabresi  (in oltre 14.000 hanno condiviso l’appello per la chiusura): ”Oltre 6000 contagi e più di 70 morti negli ultimi dieci giorni in Calabria! Si possono tenere ancora aperte le scuole o riaprirle (quelle ancora chiuse) solo per pochi giorni prima di Natale? Che senso ha, se non mettere a serio rischio contagio migliaia di bambini e i loro maestri? Il presidente f.f. della Regione, Spirlì, faccia ricorso al Consiglio di Stato, ma tenga chiuse le scuole sino a gennaio. La stessa cosa facciano i sindaci chiudendo le scuole ancora aperte e non riaprendo quelle che sono chiuse. In Calabria la situazione é grave e paradossale. Ci sono infatti comuni che hanno le scuole chiuse(grazie alle ordinanze dei sindaci) e altre che invece li hanno riaperte dopo la sentenza del Tar, che si è pronunciata sul solo caso di Paola. L’ordinanza del Tar è un grave errore che potrebbe avere conseguenze disastrose! Le scuole vanno chiuse e riaperte dopo le festività natalizie. E’ quello che chiedono anche le Asp di tutta la Calabria e adesso anche i pediatri della provincia di Cosenza.  La situazione in Calabria(al di là del colore della zona, da ieri arancione anziché rossa!) è drammatica. Nell’ultimo mese i morti sono addirittura raddoppiati! Ospedali al collasso ed esercito in campo, con l’allestimento di ospedali militari! Ricordo che grazie alla chiusura delle scuole si erano, fortunatamente, arrestati i contagi tra i bambini e gli insegnanti”!