Home RUBRICHE Made in Calabria Musica contro le mafie, la cosentina...

Musica contro le mafie, la cosentina Chiarello in finale tra 700 brani

di Anna Zupi
Musica contro le mafie il progetto musicale ha raggiunto l’undicesima edizione. Settecento brani in concorso tra cantautori, band e cantanti. Arriva in finale la cosentina Alessandra Chiarello.
Una cantante dalle sonorità black che ha collezionato esperienze di palco sia in campo teatrale che in quello musicale fin da piccola. Già voce leader di molti progetti tra cui Soul Pains, band con cui, oltre che a numerosi live, sia in Italia che all’estero, registra l’album “In The Name Of The Father” nel 2014; nel 2018 partecipa al Premio Nazionale delle Arti a Milano, ottenendo una menzione speciale per la qualità della voce e l’interpretazione; nell’ottobre del 2018 lavora in Cina presso la Music China Expo come dimostratrice dei prodotti dell’azienda Huaxin H-Star e si esibisce a Shanghai (Heydey Jazz Club) e Pechino (DDC club) insieme ai Doc duo. Il 2019 segna la produzione del suo primo Ep, I was waiting for you, pubblicato a Giugno 2020. Cinque brani inediti in cui si fondono sonorità black, dal soul all’r&b. Non si tratta di un concept album; nei cinque brani vi è l’esigenza di dire qualcosa: ad una storia finita (In Spite of you), all’amore in tutte le sue forme (I was waiting for you), ad una persona cara che non c’è più (Everywhere you are), al proprio istinto (The Body) e a tutta l’umanità (My Gun is My Voice) “We just need diversity, fraternity, humanity… share some love. do all you can! Every man is guilty of all the good he didn’t do..do it now, never give up and rise.”