Home Sport Calcio Ascoli - Reggina, gli amaranto beffati...

Ascoli – Reggina, gli amaranto beffati nel finale

Ascoli – Reggina

Prima trasferta del nuovo anno per gli amaranto, reduci da due vittorie di fila, ospiti dei Picchi di Ascoli nella sfida valida per il diciassettesimo turno di campionato. Squadre che sembrano aver ritrovato il giusto ritmo, ma che ancora navigano nella parte bassa della classifica. I padroni di casa cercano una vittoria che gli permetterebbe di abbandonare il fanalino di coda (guardando alle sfide di Entella e Pescara), mentre i calabresi, con la terza vittoria consecutiva, manterrebbero a debita distanza la zona play-out.

Tanta intensità in campo nella prima trequarti di partita, gioco duro e poche vere occasioni. Meglio la Reggina che impone il proprio gioco riuscendo a pungere al ventesimo del primo tempo con Liotti. Ottima finta di corpo di Folorunsho che manda fuori tempo la difesa bianconera ma non il compagno di squadra che supera Leali anticipando tutti. Ascoli che fatica a trovare spazi giusti e solidità di manovra; tanti errori dei padroni di casa che non riescono a superare la densità del centrocampo amaranto. Tanto spazio per i calabresi che abbassano il baricentro rispetto alla prima parte di gara rendendosi pericolosi in contropiede con la velocità del reparto più avanzato. Primo tempo di grande affanno per i padroni di casa che faticano a creare trame interessanti  per affacciarsi dalle parti di Guarna, Sabiri prova a prendere in mano la situazione accelerando per vie centrali costringendo i calabresi a spendere qualche fallo di troppo. Risultato di 0-1 che resiste nella prima frazione di gara in favore dei calabresi che chiudono in vantaggio a discapito di un Ascoli poco inserito nelle dinamiche della gara.

Cambi che fanno respirare l’Ascoli nel secondo tempo dal punto di vista del gioco, nonostante continui a resistere il risultato a favore dei calabresi, ora, in difficoltà nel contenere le incursioni bianconere. Secondo tempo di sostanziale equilibrio in campo, l’Ascoli prova ad affondare maggiormente senza trovare fortuna grazie alla buona distribuzione in campo dei ragazzi di Barone. Cambia tutto a dieci dalla fine con i padroni di casa che provano l’assedio finale trovando il gol del pareggio con Cangiano che indirizza verso la porta sfruttando un intervento rivedibile di Guarna.

Partita molto bella che rimane aperta fino alla fine, la Reggina si porta in vantaggio nel primo tempo non rinunciando ad attaccare fino all’ora di gioco. L’Ascoli rientra in partita cambiando totalmente atteggiamento nella seconda frazione di gara ribaltando il risultato nel finale di gara. Cangiano rimette in equilibrio e Kragl completa la rimonta con un tiro potentissimo dalla distanza.

Comincia con una sconfitta il 2021 della Reggina che interrompe, così, la striscia positiva costruita nelle ultime uscite.


 

Ascoli: Leali; Tofanari, Brosco, Quaranta, Pucino; Gerbo, Buchel, Cavion; Sabini, Chiricò, Bajic

Panchina: Sarr; Corbo; Sini; Avlonitis; Eramo; Lico; Denis; Kragl; Vellios; Cangiano; Pierini; Tupta

Allenatore: Andrea Sottil

Reggina: Guarna; Del Prato, Loiacono, Cionek, Di Chiara; Bianchi, Crisetig, Situm, Liotti; Folorunsho, Rivas

Panchina: Farroni; Plizzari; Stavropoulos; Rolando; De Rose; Mastour; Denis; Charpentier; Peli; Vasic; Bellomo

Allenatore: Marco Baroni

Arbitro: Sig. Davide Ghersini di Genova

Assistenti: Sig. Gabriele Nuzzi di Valdarano e Sig. Riccardo Annaloro di Collegno

IV Uomo: Sig. Francesco Fourneau di Roma 1

Marcatori: Liotti (RGI); Cangiano (AS); Kragl (ASC);

Sostituzioni: Cangiano per Gerbo (ASC); Kragl per Tofanari (ASC); Pierini per Chiricò (ASC); Tupta per Sabiri (ASC); Denis per Bianchi (RGI); Bellomo per Situm (RGI); Rolando per Liotti (RGI); Eramo per Cavion (ASC); Cangiano per Gerbo (ASC),

Ammoniti: Brosco (ASC); De Rose (RGI); Kragl (ASC);

Espulsi: ///

Recupero: 2’ p.t. ; 4’ s.t.