Home Sport Calcio Calcio, gennaio di fuoco. Il mercato...

Calcio, gennaio di fuoco. Il mercato prende forma

Ore calde per la finestra di mercato invernale alla ricerca dell’attaccante low-cost. giorni di fervore, questi, per le squadre in cerca di rinforzi che iniziano a muovere i primi passi nel periodo di riparazione. Nelle zone alte della classifica non si rimane indifferenti nel tentativo di piazzare qualche innesto importane: il Lecce prova l’assalto per Vecchia e Hjulmand, il Monza, in attesa di Ricci, punta sul classe 88’ Scozzarella, in arrivo dal Parma, con diritto di riscatto, mentre il Frosinone sceglie Millico per l’attacco. Da Salerno arriva l’ufficialità dell’accordo con l’Udinese per il prestito di Coulibaly.

Cosenza

A via degli stadi ancora nessuna ufficialità in entrata, mentre è già stata chiusa la pratica Bruccini con direzione Alessandria. La società rossoblù punta a rinforzare l’attacco, il nome più caldo è sicuramente quello di Pettinari (in uscita dal Lecce) su cui la Cremonese ha già da tempo mostrato il suo interesse. A sfidare i grigiorossi, però, sembrerebbe esserci anche l’interesse di Cosenza e Palermo. Un ritorno di fiamma che si attende già da agosto è sicuramente quello di Casasola. I calabresi sembrerebbero tenerlo d’occhio e alla Salernitana piace Carretta, non è da escludere un’operazione che interessi i due giocatori.

Dopo Bruccini, Borrelli sembra essere prossimo ai saluti con la società di Via Degli Stadi; anche il Renateprova per il molisano che ha trovato poco spazio con i Lupi in questa prima parte di stagione; sul centroavanti ora è sfida aperta tra Renate e Monopoli.

Reggina

Nessuna ufficialità per gli amaranto, ma gli obbiettivi sono tanti. Tumminiello (Atalanta) piace per rinforzare il pacchetto avanzato, mentre in porta si cerca l’assalto a Micai (Salernitana). Sembra funzionare l’asse Reggio-Genova con i colpi Micovschi – Males.

Crotone

Rimanendo in Calabria, saliamo di categoria. In Serie A il Crotone prova a risalire la classifica e invertire la burrascosa rotta intrapresa nel girone d’andata. Il nome atteso sembrerebbe quello di Filippo Falco. Ruggieroe Borrello sembrano lontani da un ritorno anticipato in rossoblù, mentre rimane particolare la posizione di Petriccione, accostato ad una possibile contropartita per Barberis (Monza), prima, e Brugman (Parma), poi.