Home RUBRICHE Avvia il Tuo Piano B Interventi di distribuzione teatrale, ecco l'avviso...

Interventi di distribuzione teatrale, ecco l’avviso dalla Regione

a cura di Anna InfantePiano B Event Project Management

Con un intervento di 700mila euro a favore della “distribuzione teatrale” la Regione Calabria promuove lo sviluppo di una rete di teatri e di luoghi di pubblico spettacolo per incentivare la circuitazione degli spettacoli teatrali delle compagnie di produzione iscritte al Registro regionale.

Possono presentare domanda di contributo i soggetti organizzatori di festival e rassegne di teatro (anch’essi iscritti al Registro regionale) ma che non producono, né coproducono o allestiscono, direttamente o indirettamente, spettacoli teatrali. Per lo svolgimento delle attività progettuali, infatti, tali soggetti dovranno avvalersi – quanto più possibile – delle compagnie di produzione iscritte al Registro regionale.

Gli interventi devono essere realizzati in spazi teatrali adeguati, di cui si ha disponibilità e devono prevedere il servizio di biglietteria e di sala, i servizi tecnici di palcoscenico e i servizi amministrativi relativi alle attività culturali e di spettacolo organizzate. Il sostegno è concesso nella forma di contributo in conto capitale pari all’80% delle spese ammissibili. Il contributo massimo concedibile per progetto non eccede l’importo di € 50.000,00.

L’Avviso è attualmente in pre-informazione ed è promosso nel contesto delle iniziative di attuazione dell’Azione 6.7.1 – Interventi per la tutela, la valorizzazione e la messa in rete del patrimonio culturale, materiale e immateriale, nelle aree di attrazione di rilevanza strategica, tale da consolidare e promuovere processi di sviluppo – del PAC 2014-2020.

Per maggiori info puoi contattare: consulenza@pianob.eu

Focus “Registro regionale del teatro” ai sensi della L.R. N. 19 del 18.05.2017

La Legge regionale 18 maggio 2017, n. 19 dispone norme in materia di programmazione e sviluppo regionale dell’attività teatrale e, al fine di garantire uno sviluppo organico del sistema teatrale regionale, istituisce il Registro regionale del teatro, distinto in tre settori di intervento: Produzione, Distribuzione e Formazione.

Possono presentare domanda di ammissione all’albo i soggetti (pubblici e privati) operanti nel settore teatrale su territorio regionale da almeno tre anni, con caratteristiche di continuità e professionalità.  Il registro è distinto in tre settori di espressione teatrale: Produzione, Distribuzione e Formazione.

Con apposita manifestazione di interesse sono noti i requisiti richiesti – per ciascun settore -al soggetto destinatario che intende presentare istanza di ammissione

Anche le persone fisiche possono presentare istanza di ammissione, nella categoria Formazione.

Attualmente, la Manifestazione di interesse per l’iscrizione al Registro Regionale del Teatro, di cui al decreto N°. 1376 del 06/03/2018, non prevede scadenza.