Gio 13 Mag 2021
Advertising
Home Sport Calcio Venezia - Cosenza, i lagunari dilagano...

Venezia – Cosenza, i lagunari dilagano nel secondo tempo

Venezia – Cosenza 3-0

Il Cosenza prova a sorprendere in avvio di gara, ma l’intensità cala drasticamente dopo nemmeno dieci minuti  di gioco (davvero troppo poco un solo tentativo in porta in tutto l’arco del primo tempo) lasciando al Venezia il dominio del gioco per tutti i primi 45’ di partita. I lagunari creano tanto, sfruttano gli spazi e trovano la rete del vantaggio in chiusura di primo tempo andando a riposo in vantaggio. Nel secondo tempo il Cosenza prova ad accelerare, ad inizio ripresa, ma è il Venezia che punge e dilaga con le reti di Cernigoj ed Esposito.

Il Cosenza prova a sorprendere

Buon avvio del Cosenza che si affaccia subito nella metà campo del Venezia nel tentativo di trovare subito il vantaggio, per poi alleggerire la pressione e cominciare a studiare la manovra dei padroni di casa, che dopo un avvio timido, cominciano a trovare un buon ritmo dopo i primi dieci minuti di gioco grazie ad un giro palla veloce e preciso.

Il Venezia aumenta i giri

È proprio la formazione di Zanetti a sfiorare il vantaggio con Ricci che stacca tutto solo in mezzo all’area ma la deviazione si spegne sul palo, l’ennesimo stagionale degli arancioneroverdi, graziando il Cosenza rimasto immobile sull’occasione del Venezia. I lagunari impongono il proprio gioco in mezzo al campo, creando tanta densità nella trequarti del Cosenza che rimane molto basso in attesa della manovra avversaria.

Reazione Cosenza, ma il Venezia rimane pericoloso

Torna a farsi vedere in avanti il Cosenza, alla mezz’ora, con un timido tentativo di sponda con Gliozzi che prova a servire Tremolada, prima, e, poi, con Crecco che dalla sinistra prova a pescare Carretta in mezzo all’area, ma Maenpaa è bravo a leggere ed anticipare l’attaccante rossoblù. Poche le occasioni create dal Cosenza che sembra non riuscire a prendere le misure dei padroni di casa subendo la pressione dei lagunari che riescono a sbloccare il risultato in chiusura di primo tempo sugli sviluppi di un calcio d’angolo. Ancora una disattenzione su calcio piazzato condanna il Cosenza ad inseguire nella seconda frazione di gara per provare a riportare in equilibrio il match.

Raddoppio Venezia 

In avvio di ripresa ci provano sia Cosenza che Venezia. I padroni di casa hanno due occasioni per chiudere la partita, ma Falcone è bravo a negare il raddoppio dei lagunari, dall’altra parte Ingrosso trova l’incornata vincente fermato sulla linea da Maenpaa che salva il risultato. Partita dai ritmi più alti, in questo secondo tempo, con il Cosenza che prova a rientrare in partita, ma è il Venezia a trovare di nuovo la rete con una splendida rete di Cernigoj.

Notte fonda per il Cosenza

Poche idee e poca tranquillità per i ragazzi di Occhiuzzi che sembrano subire troppo la pressione psicologica del momento negativo dei calabresi. Ne approfitta il Venezia che mantiene il dominio del gioco senza mai rischiare, contro un Cosenza troppo timido, e dilaga con una punizione millimetrica di Esposito. Cala la notte sui ragazzi di Occhiuzzi mai pericolosi nell’arco dei novanta minuti e poco propositivi. Solo due i tiri degli ospiti che escono dal “Penzo” con le ossa rotte.


Venezia: Maenpaa; Ricci, Ceccaroni, Svoboda, Mazzocchi; Cernigoj, Fiordilino, Maleh; Aramu, Di Mariano; Forte

Panchina: Pomini; Ferrarini; Felicioli; Cremonesi; Molinari; Dezi; Rossi; Bocalon; Karlsson; Johnsen; Esposito; St. Clair

Allenatore: Paolo Zanetti

Cosenza: Falcone; Legittimo, Idda, Ingrosso; Bouah, Kone, Sciaudone, Crecco; Tremolada; Carretta, Gliozzi

Panchina: Saracco; Matosevic; ANtzoulas; Tiritiello; Schiavi; Bahlouli; Corsi; Sacko; Vera; Sueva; Trotta

Allenatore: Roberto Occhiuzzi

Arbitro: Sig. Giacomo Camplone di Pescara

Assistenti: Sig. Marco Scatragli di Arezzo e Sig. Alessio Saccenti di Modena

IV Uomo: Sig. Matteo Gariglio di Pinerolo

Marcatori: Ceccaroni (VEN); Cernigoj (VEN); Esposito (VEN);

Sostituzioni: Bahlouli per Kone (COS); Sueva per Carretta (COS); Corsi per Bouah (COS); Sacko per Sciaudone (COS); Esposito per Aramu (VEN); Johnsen per Di Mariano (VEN); Trotta per Tremolada (COS); Dezi per Forte (VEN); Cernigoj per St Clair (VEN); Fiordilino per Rossi (VEN);

Ammoniti: Idda (COS); Sciaudone (COS); Legittimo (COS); Forte (VEN);

Espulsi:

Recupero: 1’ p.t. ; 3’ s.t.